keyboard_arrow_up

Un posto al sole, Marina Tagliaferri: «Grande responsabilità»

Pubblicato il 21 Ottobre 2021 alle 15:34

Marina Tagliaferri, che in Un posto al sole veste i panni di Giulia Poggi, ha parlato dei primi 25 anni di messa in onda della soap opera partenopea.

Un posto al sole, Marina Tagliaferri: «Grande responsabilità»

Il 21 ottobre 2021, Un posto al sole festeggia i primi 25 anni di messa in onda. Un traguardo importante, che gli attori, soprattutto quelli storici, hanno accolto con grande soddisfazione. Marina Tagliaferri, che in Upas interpreta Giulia Poggi, ha sottolineato che tutti loro hanno anche una enorme «responsabilità».

Un posto al sole: parla Marina Tagliaferri

Dal 21 ottobre del 1996 sono trascorsi 25 anni e Un posto al sole è andato in scena con ben 5.799 puntate. Tra gli attori storici, presenti fin dalla prima puntata, c’è Marina Tagliaferri, che interpreta l’amata Giulia Poggi.

Assistente sociale nella soap opera e attrice nella vita reale, ha rilasciato un’intervista interessante al Corriere della Sera. Marina ha parlato dei festeggiamenti per i 25 anni di messa in onda, ammettendo che una una «grande soddisfazione», ma anche una «grande responsabilità».

«Una vera assistente sociale mi ha rivelato che una donna picchiata abitualmente dal marito ha trovato il coraggio di denunciare e scappare grazie a Un posto al sole. E’ una grande soddisfazione e una grande responsabilità», ha raccontato la Tagliaferri.

E’ proprio questo il punto forte di Un posto al sole: portare sullo schermo la quotidianità degli italiani, trattando sia tematiche serie che leggere. Il tutto con una chiave che dona speranza.

Marina Tagliaferri: il segreto dietro al successo di Upas

Per festeggiare i 25 anni, quasi tutti gli attori di Un posto al sole saranno in diretta Facebook sul profilo ufficiale di Raiplay. L’appuntamento è fissato alle 18:30 di oggi 21 ottobre 2021.

Marina ha sottolineato che il segreto dietro al successo di Upas è da ricollegare proprio alla speranza che donano tutte le storie, dal bullismo alla tossicodipendenza, che vengono narrate.

«Il tema della speranza è la forza del nostro prodotto. Non siamo né buonisti né cattivisti, siamo realistici con un tocco di speranza: diamo sempre l’idea che le cose possano migliorare», ha dichiarato l’attrice.

La Tagliaferri ha concluso ammettendo che il suo personaggio le «ha dato molto» e che «sentire l’affetto di persone che non conosci è un grande regalo». In attesa di assistere all’evento per i 25 anni, i fan di Upas si stanno mobilitando per protestare contro l’eventuale cambio orario.


ARGOMENTI: Un Posto al Sole