keyboard_arrow_up

Lino Banfi ‘torna’ a sorpresa sul set di Un medico in famiglia

Pubblicato il 26 Aprile 2021 alle 19:11

A Oggi è un altro giorno si torna sul set di Un medico in famiglia che oggigiorno appare completamente trasformato!

Lino Banfi ‘torna’ a sorpresa sul set di Un medico in famiglia

Grandi emozioni nella puntata di Oggi è un altro giorno del 26 aprile. Serena Bortone ha aperto la trasmissione ricordando Milva, la cantante morta a 81 anni. In studio erano presenti come affetti stabili Lidia Schillaci, Romina Carrisi e Gigliola Cinquetti. Non è mancata la rubrica ‘Lino Nazionale’ con Lino Banfi che ha ricevuto una sorpresa inaspettata e soprattutto emozionante. Tra gli ospiti in studio è stata presente Wilma De Angelis, la quale ha recentemente spento le 91 candeline. Infine c’è stato l’intervento di Pierferdinando Casini.

Oggi è un altro giorno, Lino Banfi e il mistero su Milva

La puntata di Oggi è un altro giorno del 26 aprile è cominciata con un ricordo alla deceduta Milva. L’artista, che era affetta da tempo di una malattia neurologica, è venuta a mancare lo scorso 23 aprile e la sua dipartita ha rattristato profondamente i suoi fan e il mondo della musica. Lino Banfi ha ricordato quando conobbe la cantante in gioventù. Ai tempi di faceva chiamare Sabrina e non si sa il perché, è un mistero.

Lino Banfi rivede il set di Un medico in famiglia

In seguito Lino Banfi, dopo aver risposto alle curiosità di alcuni telespettatori, ha vissuto un’altra emozione che lo ha portato a rivivere i fasti di un tempo, quando vestiva i panni dell’indimenticabile nonno Libero. A sorpresa, l’inviata della trasmissione Selenia Orzella, è apparsa sul set di Un medico in famiglia.

Sullo sfondo, l’ex nonno Libero ha potuto rivedere l’iconica casa appartenuta alla famiglia Martini. ’È un’immagine rimasta nel cuore di tutti noi’ ha detto l’inviata la quale, in seguito, ha mostrato anche lo ’studio 20’ di Cinecittà, dove una volta venivano girate le scene interne della serie e che oggi funge da centro vaccinale. Dunque, quello che per vent’anni è stato il camerino di Lino Banfi, oggi è un punto di raccolta per le persone che devono vaccinarsi contro il Coronavirus.


ARGOMENTI: Lino Banfi