keyboard_arrow_up

Sanremo, Amadeus confermato per il 2023 e il 2024: l’annuncio

Pubblicato il 4 Marzo 2022 alle 16:04

Amadeus è stato confermato come conduttore del Festival di Sanremo per i prossimi due anni, ovvero il 2023 e il 2024.

Sanremo, Amadeus confermato per il 2023 e il 2024: l’annuncio

Il Festival di Sanremo 2022 è giunto a conclusione da poco, ma sappiamo già che Amadeus è stato confermato alla conduzione per i prossimi due anni. I vertici Rai hanno offerto al presentatore un contratto biennale e lui ha accettato con gioia. L’annuncio ha sorpreso tutti, compresi gli addetti ai lavori.

Sanremo: Amadeus confermato per il 2023 e il 2024

Una notizia che era già nell’aria, ma che nessuno si aspettava con tanta celerità. Amadeus è stato confermato come direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo per i prossimi due anni. Il marito di Giovanna Civitillo, con tanto di famiglia al seguito, sarà il padrone dell’Ariston sia per il 2023 che per il 2024.

L’amministratore delegato della Rai Carlo Fuortes e il direttore Stefano Coletta hanno proposto al presentatore un contratto biennale che non avrebbe mai potuto rifiutare. Non a caso, Amadeus si è detto «felice e onorato della proposta» arrivata da Viale Mazzini.

«Aver ricevuto adesso questa proposta mi permette di lavorare da subito. Non vedo l’ora di iniziare», ha dichiarato Amadeus appena è stato ufficializzato l’ingaggio. Non solo, il conduttore ha promesso che inizierà a studiare il prossimo Sanremo già da adesso, in modo da portare in scena un altro show degno di nota.

Contratto biennale per Amadeus

Con un contratto biennale, Amadeus resta legato alla Rai fino al 2024. Il conduttore continuerà a tenere le redini anche degli altri suoi programmi, ma non potrà partecipare a format della Rete rivale, ovvero Mediaset.

Il marito di Giovanna Civitillo, quindi, si ritroverà a condurre il Festival di Sanremo per cinque anni consecutivi: 2020, 2021, 2022, 2023 e 2024. Una quintina fortunata, nonché da record, ma anche un contratto mai stipulato prima. Sembra, infatti, che neanche Pippo Baudo abbia mai ricevuto una proposta simile.

Non solo, pare anche che sia la prima volta che il conduttore della kermesse viene annunciato e confermato con tanto anticipo, a solo un mese di distanza dalla fine dell’edizione precedente. Sembra che, dietro a questa mossa, ci sia una strategia volta a trovare più sponsor possibili, nonché la possibilità di scegliere nuove ’direzioni’ musicali.


ARGOMENTI: Festival di Sanremo