keyboard_arrow_up

Reazione a Catena, i Fraintesi svelano le loro strategie e come spenderanno la somma vinta

Pubblicato il 22 Settembre 2021 alle 14:10

Marco, Pietro e Michele rivelano in un’intervista come si sono allenati, le strategie applicate e come spenderanno il montepremi conquistato in queste settimane!

Reazione a Catena, i Fraintesi svelano le loro strategie e come spenderanno la somma vinta

Pietro, Michele e Marco, i famosi campioni di Reazione a Catena nominati i Fraintesi, si sono lasciati intervistare dal celebre magazine Tv Sorrisi e Canzoni. Originari di Avellino, nella splendida cornice irpina, i tre ragazzi hanno subito conquistato l’ammirazione del pubblico spettatore e del conduttore Marco Liorni. Il loro cavallo di battaglia si è subito rivelato essere l’Intesa Vincente. Dietro alla loro bravura si cela un anno di allenamento e tante strategie messe in pratica nel corso delle puntate. Dall’8 settembre, i Fraintesi sono arrivati a raccogliere oltre 200 mila euro di montepremi e a pochissimi giorni dal finale di Reazione a Catena, hanno rivelato come spenderanno questa bella cifra.

Da Avellino a Reazione a Catena, chi sono Michele, Pietro e Marco

I tre 27enni, Pietro Preziuso, laureato in economia aziendale, Michele D’Onofrio, laureando in ingegneria informatica, e Marco Famoso, laureato in matematica, hanno conquistato una meritata notorietà e questo grazie alla loro preparazione culturale e una grandissima intesa. Al momento dell’Intesa Vincente, infatti, i tre avellinesi sono riusciti senza grosse difficoltà a superare le 15-20 parole (il record è di 24 parole!).

A Tv Sorrisi e Canzoni, i Fraintesi hanno svelato il loro ’segreto’, ossia non giocare quasi mai il raddoppio. I ragazzi avevano notato come questa possibilità di raddoppiare li facesse perdere più tempo e performavano di meno.

Un anno di allenamento per i Fraintesi: erano già stati a Reazione a Catena

Per arrivare a Reazione a Catena, i Fraintesi si sono allenati duramente anche a distanza, mediante l’uso del telefono. Da Tv Sorrisi e Canzoni è venuto fuori che due di loro avevano già preso parte al game show due anni fa, quando Marco e Michele si presentarono con il nome di ’I quasi Famosi’. Ai tempi non c’era Pietro, bensì un amico di Marco.

Purtroppo furono eliminati quasi subito, ma grazie ad una modifica nel regolamento del gioco, gli avellinesi hanno colto al volo l’opportunità di riprovarci. Chi non ha mai vinto soldi, infatti, può sempre ricandidarsi. Ed ecco allora che la seconda chance si è ripresentata nell’estate 2021 che per loro si è rivelata memorabile.

Dopo un anno di allenamento, i campioni hanno messo a punto varie strategie come rivedere le puntate delle edizioni precedenti. Hanno analizzato oltre 2 mila parole, catalogandole per tipologia, per imparare a definirle velocemente. A turno, una volta a settimana, si incontravano nelle rispettive abitazioni e ad allenarli c’era Enricuccio (da cui il motto dei Fraintesi).

Ecco come spenderanno la vincita dopo Reazione a Catena

Dall’irpina questi tre ragazzi sono riusciti a sbancare Reazione a Catena intascando un tesoretto di oltre 200 mila euro in gettoni d’oro. Pietro, Michele e Marco, all’interno dell’intervista, hanno svelato come spenderanno l’intera somma e coinvolgeranno anche l’allenatore Enricuccio. Quest’ultimo non ha preso parte al gioco perché non ama stare sotto i riflettori. Ad ogni modo, l’intenzione è quella di viaggiare, vedere il Giappone, Las Vegas, Dubai.

’La bravura e la caparbietà sta proprio nel crederci’ (Michele D’Onofrio)