keyboard_arrow_up

L’Eredità, assente il professore Andrea: Samira affiancata dalla sua sagoma

Pubblicato il 3 Marzo 2022 alle 21:44

Alessio torna a disputare la finale de L’Eredità ma la sua spiegazione non convince Flavio Insinna: ’Vuoi farti scomunicare?’

L’Eredità, assente il professore Andrea: Samira affiancata dalla sua sagoma

Puntata particolare questa del 3 marzo 2022, con L’Eredità che si è aperta senza il consueto balletto, perché mancava Andrea Cerelli. Come mai il professore era assente? A spiegarlo è stato Flavio Insinna. Intanto continua a tenere banco il giovane campione Alessio, che è ormai divenuto una figura costante all’interno de L’Eredità. Nella puntata del 3 marzo il ragazzo è tornato a disputare la Ghigliottina, con la speranza di conseguire la sua seconda vittoria (la prima volta ha vinto 25 mila euro). Non sono mancati siparietti tra il concorrente e il conduttore.

L’Eredità, ecco perché non c’è Andrea Cerelli

Un bel po’ di settimane fa, sia Andrea che Samira erano mancati a L’Eredità, ma questa volta l’unico assente è il bel Cerelli. Se a quei tempi erano entrambi risultati positivi al Covid, Flavio Insinna ha spiegato che questa volta il motivo dell’assenza del professore ha a che fare con certi suoi impegni di lavoro. Andrea è anche un modello oltre ad essere un volto amato e apprezzato all’interno del game show di Rai 1.

Samira Lui ha dovuto gestire l’intera puntata da sola, ma si è fatta accompagnare dalla sagoma del collega. La professoressa, inoltre, si è divertita ad imitare la voce di Andrea, regalando uno po’ di spensieratezza ai milioni di spettatori che seguono questa trasmissione.

L’Eredità, Flavio Insinna nota le incertezze di Alessio: ’pensava, cancellava, sistemava’

Dopo aver superato il Triello, Alessio è tornato alla Ghigliottina con la bellezza di 210 mila euro ed ha dimezzato una sola volta, limitando le perdite e portandosi di fronte alla concreta possibilità di intascare 105 mila euro in gettoni d’oro. Le cinque parole da accomunare con quella vincente erano le seguenti: ’Prete, Quartiere, Circolo, Movimento, Generico’. Il diciottenne romano si è preso tutto il tempo a sua disposizione per spremere le meningi. Alla fine il ragazzo si è deciso a fiondarsi su ’Polare’.

Alessio ha avuto un po’ di difficoltà visto che si è lasciato sopraffare dai dubbi ed ha scritto e riscritto più di due volte la possibile parola vincente. Anche Flavio Insinna ha notato l’incertezza del concorrente: ’pensava, cancellava, sistemava’. Si è scoperto che, in un primo momento, il ragazzo aveva pensato a ’Chiacchiere’ per poi sostituire tale definizione con ’Polare’.

Flavio Insinna ascolta dubbioso le spiegazioni di Alessio: ’vuoi farti scomunicare?’

Flavio Insinna ha ascoltato con qualche perplessità le spiegazioni del giovane concorrente e ci ha persino scherzato su.

"C’è il prete estivo e il prete polare... vuoi farti scomunicare Alessio?’ (Flavio Insinna)

Dopo aver fatto un po’ di battute a proposito del prete e la connessione con polare, alla fine Flavio Insinna si è deciso a rivelare che la parola dal valore di 105 mila euro era ’Operaio’. Una bella occasione sfumata, ma Alessio potrà ritentare la fortuna nella prossima sfida de L’Eredità.


ARGOMENTI: L’eredità