keyboard_arrow_up

È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici su Zia Crì: ’Se non ci fosse lei’

Pubblicato il 15 Settembre 2021 alle 16:55

È sempre mezzogiorno, si torna a cucinare con Antonella Clerici e da casa provano a vincere i buoni spesa MD in palio!

È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici su Zia Crì: ’Se non ci fosse lei’

È iniziata prima del consueto la puntata di È sempre mezzogiorno del 15 settembre, che ha regalato nuove ricette tutte da scoprire e copiare. Antonella Clerici ha ritrovato nella sua cucina nel bosco Barbara de Nigris. Sal de Riso ha stupito tutti sfornando un dessert decisamente invitante, dai toni cilentani (provincia di Salerno). Anche Fulvio Marino ha realizzato qualcosa di particolare e promettente mentre la Zia Crì si è dedicata alle conserve sott’olio. Tra i momenti più attesi c’è stato anche il gioco telefonico e questa volta si è tornati a giocare per 1300 euro di buoni spesa.

È sempre mezzogiorno, ricette e ospiti: Antonella Clerici e la Zia Crì

Nel corso della puntata di È sempre mezzogiorno, Antonella Clerici ha ringraziato la presenza della Zia Crì.

’Se non ci fosse lei, la padrona della cucina...’

In studio si sono realizzate tante di quelle ricette decisamente invitanti tra cui anche la passione cilentana di Sal de Riso. Daniele Persegani ha realizzato le melanzane super farcite, match di bucatini per Simone Buzzi e fantasia di tartare per la brava Barbara de Nigris. Spazio al pane con Fulvio Marino che ha realizzato il boule al miso e sesamo nero. La Zia Crì, invece, si è cimentata nelle conserve sott’olio. (Continua dopo la foto)

È sempre mezzogiorno, il gioco telefonico: sale a 1400 il montepremi, quante foglie ha il bonsai?

Spazio anche all’appuntamento dedicato al gioco telefonico di È sempre mezzogiorno. Il quesito del momento riguarda il bonsai e per vincere bisogna indovinare quante foglie ci sono sull’alberello di pesco. Si è partiti da 1300 euro di buoni spesa MD. Alla prima chiamata ha preso la parola Andrea da Bergamo che si è prodigato in complimenti per la padrona di casa. Antonella ha esclamato che cerca sempre di essere solare e allegra. Secondo l’uomo, che è in pensione, il bonsai aveva 3590 foglie, ma ha sbagliato perdendo l’occasione di vincere i buoni spesa.

Alla seconda telefonata ha chiamato Maria da Avellino, il cui marito, a suo dire, è un buongustaio. Antonella ha risposto che è anche Alfio è un buongustaio e che ha la madre che gli cucina tanti piatti deliziosi. Terminate le chiacchiere ci si è concentrati sul gioco. Secondo Maria la pianta di pesco aveva poco più di 1900 fiori, ma anche questa risposta si è rivelata essere errata. Intanto il montepremi è cresciuto a 1400 euro. Quante foglie avrà mai questo bonsai? Per chi volesse provare a partecipare non deve fare altro che prenotarsi al numero 06.45789090.


ARGOMENTI: È sempre mezzogiorno