keyboard_arrow_up

Cinema in lutto: è morto Libero De Rienzo

Pubblicato il 16 Luglio 2021 alle 13:31

L’attore e sceneggiatore napoletano è morto all’età di 44 anni stroncato da un infarto.

Cinema in lutto: è morto Libero De Rienzo

Il mondo del cinema italiano perde un grandissimo talento. Libero De Rienzo, attore e sceneggiatore napoletano è morto all’età di 44 anni stroncato da malore. Il corpo senza vita dell’artista è stato trovato da un amico che non aveva notizie di lui da qualche giorno. De Rienzo sarebbe stato colpito da un infarto, ma sono in corso le indagini per appurare bene la causa della morte anche se sul corpo non sono stati riscontrati segni di violenza.

Libero De Rienzo è morto a causa di un infarto

Libero De Rienzo, attore e sceneggiatore napoletano famoso per il ruolo di Giancarlo Siani nel film Fortapasc di Dino Risi è purtroppo venuto a mancare all’età di 44 anni a causa di un infarto che non gli ha lasciato scampo. A dare l’annuncio è stata la famiglia. L’artista partenopeo lascia la moglie Marcella Mosca e due figli di 6 e 2 anni. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato verso le 21.00 di ieri da un amico preoccupato perché non rispondeva al telefono da diverso tempo.

Libero De Rienzo: i film e la carriera

Libero De Rienzo ha iniziato la carriera seguendo le orme di suo padre Fiore De Rienzo che era l’aiuto regista di Citto Maselli. L’artista napoletano ha vinto il David di Donatello nel 2002 per l’interpretazione nel film Santa Maradona. Nel 2004 ha recitato al fianco di Vanessa Incontrada nella pellicola A/R Andata+Ritorno. Ha lavorato per le produzioni televisive Più leggero non basta del 1998, Nassirya-Per non dimenticare del 2007 e Aldo Moro-Il Presidente dell’anno successivo. Nel 2009 ha interpretato il giornalista Giancarlo Siani ucciso dalla camorra nel film Fortapasc che gli ha dato la popolarità. Ha poi, recitato, in La Kryptonite nella borsa nel 2011 e nel 2014 nella serie Smetto quando voglio.

Libero De Rienzo: il cordoglio dei colleghi

La morte di Libero De Rienzo ha lasciato di stucco un po’ tutti i colleghi tra cui Vanessa Incontrada, la quale ha scritto su Facebook di aver letto ciò che mai avrebbe voluto leggere e di non avere parole. La stessa cosa l’ha scritta Anna Foglietta. Non solo i colleghi, però, sono rimasti esterrefatti dalla sua dipartita, ma anche alcuni politici tra cui il ministro della Cultura Dario Franceschini, il quale ha detto che prova un grande dolore per questa perdita e che tutto il mondo della cultura si stringe intorno alla famiglia dell’artista. Anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ha voluto dedicargli un pensiero ed infine persino la società sportiva Calcio Napoli si è unita al cordoglio scrivendo su Twitter che si unisce al dolore della famiglia De Rienzo per la scomparsa di Libero.