keyboard_arrow_up

Enrico Montesano

Enrico Montesano è un attore italiano che divide la sua carriera tra teatro, cinema e TV, recitando in più di 50 film che lo renderanno uno dei personaggi più noti del piccolo e grande schermo a partire dalla metà degli anni ’70. Biografia, programmi TV e film

Chi è Enrico Montesano

Attore di cinema e teatro e cantante italiano, Enrico Montesano nasce a Roma il 7 giugno 1945.

Montesano è senza dubbio uno degli attori più famosi e apprezzati tra quelli italiani: nipote d’arte, divide la sua carriera tra teatro, cinema e TV, girando più di 50 film.

Per quanto riguarda la sua vita privata, Montesano ha sei figli: uno avuto dalla relazione con Marina Spadafora, altri tre dal matrimonio con Tamara Moltrasio e due Teresa Trisorio che è sua moglie dal 1992.

Carriera e successo

Il debutto di Enrico Montesano nel mondo dello spettacolo avviene nel 1966 con lo spettacolo teatrale “Humor nero” insieme all’umorista Vittorio Metz; mentre nella stagione 1967-1968 si dedica al cabaret al Puff, noto teatro del genere di Roma.

L’esordio al cinema è dell’anno successivo, con il film “Io non protesto, io amo” di Ferdinando Baldi, mentre inizia a lavorare in TV dagli anni ’70.

Montesano comincia la sua carriera televisiva, invece, nel 1968 con il programma Che domenica amici scritto da Castellano e Pipolo}e condotto da Raffaele Pisu; nel frattempo porta avanti anche l’attività teatrale entrando a far parte de Il Bagaglino, ospite fisso nel programma Tiette la cica insieme a Gabriella Ferri.

Da qui inizia la collaborazione con la Ferri che lo porterà a condurre il programma musicale Senza rete, mentre nel 1971 torna al Puff con lo spettacolo “Homo Cras?” di cui è anche autore. Successivamente torna di nuovo a Il Bagaglino e poi di nuovo a teatro con “C’eravamo tanto amati” e “Repu”.

Nel 1968 approda in radio con Gran varietà e, in seguito, con il programma Felice Allegria, in cui interpreta il personaggio omonimo. Sempre in radio interpreta altri personaggi che sono diventati molto noti, ad esempio Dudù e Cocò.

Tra le attività che svolge Montesano, c’è anche quella del cantante e autore di canzoni tra cui la canzone de Il conte Tacchia e la canzone Buon appetito all’italiana che diventa la sigla di Fantastico 1988, programma che conduce insieme ad Anna Oxa.

Per la TV, invece, partecipa nel 1971 ai due programmi di successo Teatro 10 e Canzonissima, in cui confermerà le sue doti di comico ed imitatore organizzando siparietti con Mina e Corrado, i due conduttori del programma.

In seguito è la volta di vari programmi di successo con Gabriella Ferri, tra cui i più famosi sono Dove sta Zazà e Mazzabubù.

Gli anni ’70 sono anche quelli di alcuni dei film più famosi di Montesano: Tutto suo padre, L’Italia s’è rotta, Il marito in collegio e Febbre da cavallo di Steno, insieme a Gigi Proietti.

Il 1977 è l’anno di Quantunque io, di cui è co-autore con Ferruccio Fantone e con cui lancia il nuovo format televisivo del varietà di lì agli anni successivi: niente orchestra né balletto, ma sketch, gag, personaggi e satira.

Nello stesso anno, grazie al suo programma, la nuova rete Rai 2 - che lo trasmetteva - ha vinto la Rosa d’oro di Montreux.

L’anno successivo recita a teatro in Rugantino, la famosa commedia musicale che - fra gli altri - ha visto negli anni come protagonisti attori del calibro di Nino Manfredi.

La sua interpretazione gli varrà un David di Donatello Speciale, premio che vincerà anche nel 1980 per la sua attività cinematografica, che prevede oltre 50 film di cui è protagonista o recita ruoli di supporto.

Tra questi: Il conte Tacchia, Grandi magazzini, Stasera mi butto, Aragosta a colazione, Qua la mano, Il ladrone, Camera d’albergo di Monicelli.

Il 1985 è l’anno di A me mi piace, film di cui è regista e interprete e che gli fa vincere il David di Donatello e il Nastro d’Argento come miglior regista esordiente.

Nello stesso anno conosce anche Carlo Verdone che - oltre a diventare suo amico - sarà anche il suo regista nel film I due carabinieri.

Successivamente recita con Renato Pozzetto in Noi uomini duri e continua a portare avanti la sua carriera teatrale con spettacoli come Non mi lasciate solo.

Gli anni ’90 sono caratterizzati da diversi film con Pozzetto (Piedipiatti e Anche i commercialisti hanno un’anima, e dirige una serie TV su Rai 1 dal titolo Pazza famiglia.

Nel 1997 conduce il remake di Fantastico e nel 1998 recita nella serie TV L’ispettore Giusti, produzione Mediaset.

Diversi i successi anche a teatro con E menomale che c’è Maria! e Malgrado tutto beati voi.

Nel 2002 recita in Febbre da cavallo - La mandrakata; nel 2004 porta in TV il sabato sera con un programma tratto da un suo spettacolo teatrale dal titolo Trash - Niente è come sembra ; nel 2005 è di nuovo in TV con il film Il mondo è meraviglioso; mentre nel 2009 fa parte del cast di Ex e nel 2010 di quello di Tutto l’amore del mondo.

Nel 2013 è di nuovo a teatro con lo spettacolo C’è qualche cosa in te, mentre dal 2016 fa parte della giuria di Tale e Quale Show , programma di Rai 1 condotto da Carlo Conti.

Enrico Montesano

Nome completo: Enrico Montesano

Data di nascita: 7 giugno 1945

Età: 73 anni

Altezza: 177 cm

Moglie:

  • Teresa Trisorio (dal 1992)
  • Tamara Moltrasio (ex)

Compagna (ex): Marina Spadafora

Figli:

  • Marco Valerio Montesano
  • Lavinia Montesano
  • Oliver Montesano
  • Michele Enrico Montesano
  • Tommaso Montesano
  • Mattia Montesano