keyboard_arrow_up

Verissimo: Ainett Stephens racconta i drammi della sua vita

Pubblicato il 7 Febbraio 2021 alle 17:00

Ainett Stephens, ospite di Verissimo, si è raccontata nel salotto di Canale 5 facendo conoscere lati molto drammatici della sua vita.

Verissimo: Ainett Stephens racconta i drammi della sua vita

La puntata di Verissimo andata in onda ieri, 6 febbraio 2021, ha visto come ospite la bellissima modella Ainett Stephens. La donna ha raccontato aspetti drammatici della sua vita a Silvia Toffanin e al pubblico a casa. In particolare la modella ha condiviso nel salotto di Canale 5 i difficili momenti attraversati quando è stato diagnosticato lo spettro autistico al figlio, ma ha anche parlato di quando la madre e la sorella sono sparite nel nulla.

Ainett Stephens racconta della diagnosi dello spettro autistico del figlio

Ainett Stephens, ospite a Verissimo nel corso della puntata andata in onda il 6 febbraio 2021, ha raccontato aspetti della sua vita molto dolorosi. La modella, diventata famosa in Italia per via della interpretazione della gatta nera nel programma tv Il mercante in fiera condotto da Pino Insegno, ha confessato i momenti peggiori della sua vita a Silvia Toffanin.

Uno dei drammi della vita della modella è legato al figlio Christopher. Infatti «Mio figlio all’età di due anni ha smesso improvvisamente di parlare. Dopo un controllo, abbiamo ricevuto la diagnosi: disturbo dello spettro autistico». La Stephens ha spiegato che quello è stato «un momento molto difficile, nessun genitore si aspetta di ricevere una notizia del genere. Questa esperienza mi ha cambiato la vita. I primi mesi sono stata molto male, ma dopo, grazie anche alla preghiera, ho deciso di andare avanti. Mio figlio aveva bisogno di una madre forte e coraggiosa».

Attualmente Christopher ha cinque anni e l’augurio di Ainett è quello di «vederlo crescere e di riuscire a sviluppare al meglio, insieme a lui, le sue capacità». La modella ha ammesso di aver pensato molto prima de decidere di raccontare questa vicenda privata, ma alla fine ha deciso di farlo perchè la sua «storia possa essere d’aiuto ad altri genitori i cui figli hanno lo stesso problema».

Ainett Stephens confessa a Verissimo il suo dramma famigliare

Una donna forte e ottimista, non solo molto bella ma dalla grande tenacia. La storia della modella non è infatti stata rosea come tutti possono aspettarsi. Già prima dell’orribile notizia legata alla malattia del figlio, la Stephens aveva passato momenti molto bui legati alla sua storia famigliare.

Il dramma è avvenuto nel 2004 e coinvolge la madre e la sorella di Ainett Stephens. Le due lavoravano nell’import-export di prodotti per capelli e, dopo essere partite per Trinidad, sono sparite nel nulla senza mai rientrare in Italia a Natale come era previsto.

La modella ha spiegato che sono numerose le fonti che «Dicono che le abbiano uccise, forse bruciate, ma noi non abbiamo seppellito nessuno. Quando sparisci in questo modo, in quei paesi lì, è difficile che arrivi il lieto fine. Noi abbiamo fatto di tutto per ritrovarle». Nonostante il dolore per questa perdita importante, la Stephens conclude dicendo «Credo molto in Dio e sono quasi certa che le rincontrerò. Non penso sia un addio definitivo».