keyboard_arrow_up

Un posto al sole, Imma Pirone svela: «Per Alberto Palladini serve un miracolo!»

Pubblicato il 18 Febbraio 2022 alle 19:40

L’attrice, che nella soap opera di Rai 3 veste i panni di Clara Curcio, si è raccontata a cuore aperto a noi di Tvpertutti, parlando del suo provino e dei suoi progetti futuri.

Un posto al sole, Imma Pirone svela: «Per Alberto Palladini serve un miracolo!»

Imma Pirone, ad Un posto al sole, ormai è tra le grandi protagoniste, grazie al complesso e sfaccettato ruolo di Clara Curcio che ha subito conquistato il pubblico. Abbiamo incontrato in esclusiva l’attrice, che ci ha svelato degli aneddoti sulla sua carriera e ci ha parlato del personaggio che interpreta all’interno della soap opera partenopea.

Imma, quando ha capito che voleva fare l’attrice?

Devo dire che l’ho capito molto presto. Quando ero piccola guardavo i film e dopo un po’ imitavo le battute del personaggio che mi era piaciuto di più. Infatti, i miei lo capirono subito che da grande avrei voluto fare l’attrice.

Come è approdata ad Un posto al sole?

Mi presentai per sostenere un provino come figurante e andò bene!

Come è stata accolta sul set dai suoi colleghi?

Benissimo, ho trovato in loro tanta complicità e mi hanno aiutata da subito a smorzare la tensione dei primi Ciak.

Un posto al sole, Imma Pirone parla di Clara: «Una donna che combatte ogni giorno per conquistare la sua indipendenza»

Il personaggio di Clara è partito in sordina per poi diventare centralissimo nelle trame della soap. Perché, secondo lei, è piaciuto così tanto?

Eh, infatti come dicevo prima, in Upas sono approdata come figurante e, solo dopo essere stata notata dagli autori, hanno deciso poi di far crescere il ruolo di Clara. Una donna che combatte ogni giorno per conquistare la sua indipendenza.

Ha qualcosa in comune con Clara?

Si, io e Clara in qualche modo ci somigliamo un po’… Clara è una ragazza umile ed una gran lavoratrice e in questo mi ci rivedo tanto.

Clara incarna il profilo di una donna fragile e succube del proprio compagno, al punto da farsi maltrattare e subire sempre la sua volontà. Questa tematica è purtroppo molto attuale. Che consiglio darebbe ad una donna che vive la condizione del personaggio che interpreta ad Un posto al sole?

Consiglio di parlarne subito e lasciarsi aiutare da chi quell’inferno non lo vive, perché a volte le donne si fanno prendere dai propri compagni così tanto che tendono a confondere un atto di violenza con un gesto d’amore travestito di gelosia.

Un posto al sole, il sogno di Imma Pirone: «Vorrei approdare sul grande schermo come Attrice Cinematografica»

Sappiamo che non può fornirci anticipazioni, ma le chiediamo se pensa sia possibile per Alberto e Clara voltare pagina insieme e se Palladini possa finalmente mettere la testa a posto.

Nella vita reale succede che un uomo cambia totalmente per amore. In una fiction e, soprattutto per Alberto Palladini, non ci resta che sperare in un miracolo!

Lei hai una storia familiare molto particolare, dal momento che, dopo la morte del suo papà, ha deciso di aiutare sua madre a gestire la vostra ditta di pulizie a conduzione familiare. Cosa l’ha spinta a fare questa scelta?

La piccola ditta, dopo la scomparsa di mio padre, la gestisce mia madre. Io mi sono solo limitata ad aiutarla e a scendere a lavorare al posto suo, perché è un lavoro pesante e chi lo svolge sa di cosa parlo.

Quali sono i suoi progetti per il futuro?

Ci sono un po’ di progetti lavorativi che sto valutando e per ora mi sto dedicando solo a quello. In fondo, da «grande», vorrei approdare sul grande schermo come Attrice Cinematografica.


ARGOMENTI: Un Posto al Sole