keyboard_arrow_up

The Witcher 3: la showrunner della serie Netflix svela di cosa parlerà la nuova stagione

Pubblicato il 20 Dicembre 2021 alle 14:50

Secondo le anticipazioni rivelate dalla showrunner della fortunata serie Netflix, la terza stagione di The Witcher sarà basata su una storia del romanzo Il sangue degli elfi.

The Witcher 3: la showrunner della serie Netflix svela di cosa parlerà la nuova stagione

La seconda stagione di The Witcher è disponibile su Netflix da qualche giorno e sta ottenendo un grande successo. Proprio alla luce di questo, in molti si domandano di cosa parlerà The Witcher 3. A rispondere a questa domanda ci ha pensato la showrunner della serie, Lauren Schmidt Hissric.

The Witcher 3: le anticipazioni rivelate dalla showrunner

La showrunner di The Witcher ha rilasciato un’interessante intervista a Collider svelando, tra le altre cose, di cosa pelerà la terza stagione della fortunata serie tv Netflix. Lauren Schmidt Hissric ha spiegato che, pur seguendo quanto accade all’interno dei libri, non ci si limiterà a trasportare sul piccolo schermo un libro per stagione.

Nello specifico, la donna ha spiegato che, anche se la stagione 2 di The Witcher rappresenta l’adattamento del romanzo Il sangue degli elfi, nella stagione 3 si racconterà sempre di una grande storia tratta dallo stesso libro.

«Facciamo circa un libro a stagione, ma ci assicuriamo anche che le storie di quel libro siano le migliori in quella stagione. Quindi a volte spostiamo un po’ di quei pezzi sulla scacchiera», ha spiegato la showrunner. Proprio a proposito di questo, la donna ha infatti svelato che «C’è una grande storia de Il sangue degli elfi che racconteremo nella terza stagione, per esempio».

La serie The Witcher avrà sette stagioni su Netflix?

Lauren Schmidt Hissric, showrunner della fortunata serie Netflix, è tornata a parlare anche del progetto originale di realizzare sette stagioni di The Witcher. Fin dall’inizio infatti è parsa chiara la volontà di realizzare un gran numero di stagioni di questa serie allo scopo di raccontare più storie possibili.

Nel corso dell’intervista rilasciata a Collider, la donna ha assunto toni alquanto scherzosi in merito alla possibilità di realizzare davvero ben sette stagioni della serie. «Adoro che le sette stagioni siano diventate il traguardo a cui puntiamo, perché penso anche di aver detto che avrei voluto realizzare venti stagioni e sono contenta che nessuno mi abbia preso in parola», ha dichiarato la Hissric.

Per sapere se davvero questa saga avrà sette stagioni dovremo quindi attendere perché, chiaramente, il futuro della serie dipenderà sempre dal successo ottenuto dalle singole stagioni una volta entrate a far parte del catalogo Netflix.

Fino a questo momento, comunque, la serie sta continuando ad avere un riscontro molto positivo tra il pubblico della piattaforma di streaming statunitense. La seconda stagione di The Witcher ha infatti debuttato da pochissimo e sta ottenendo numeri straordinari proprio come già ha fatto la prima stagione.

Per la showrunner, comunque, l’obiettivo principale è quello di rimanere fedele a quanto succede nei libri di The Witcher. «Penso che il mio obiettivo principale e il motivo per cui ho iniziato con sette stagioni è il voler rimanere fedele ai libri», ha ammesso la donna.

«Non sento il bisogno che la nostra storia vada oltre i libri», ha aggiunto poi Lauren Schmidt Hissric. Dal momento che lo scrittore Andrzej Sapkowski sta continuando a pubblicare libri, però, è chiaro che si dovrà comprendere mano a mano come proseguire anche con la serie televisiva Netflix.