keyboard_arrow_up

Sanremo 2022, Ornella Muti replica alla polemica sulla cannabis

Pubblicato il 1 Febbraio 2022 alle 15:30

Ornella Muti, nel corso della seconda conferenza stampa del Festival di Sanremo 2022, ha replicato alla polemica sulla cannabis che l’ha investita nelle ultime ore.

Sanremo 2022, Ornella Muti replica alla polemica sulla cannabis

La seconda conferenza stampa del Festival di Sanremo 2022, in scena martedì 1 febbraio, ha anticipato qualcosa dello spettacolo che andrà in onda nella prima serata della kermesse musicale. Presente anche Ornella Muti, che ha replicato alla polemica sulla cannabis che l’ha investita nelle ultime ore.

Sanremo 2022: Ornella Muti e la polemica sulla cannabis

Il Festival di Sanremo 2022, in scena in prima serata su Rai1 dall’1 al 5 febbraio, è andato in scena con la seconda conferenza stampa. Accanto ad Amadeus e allo staff della kermesse musicale, era presente anche Ornella Muti, co-conduttrice del primo appuntamento.

L’attrice, nelle ultime ore, è finita, suo malgrado, al centro di una polemica degna di nota. Ornella e sua figlia Naike Rivelli hanno condiviso sui social uno scatto che le ritrae insieme. Fin qui, nulla di male. Peccato che i fan si siano concentrati su un dettaglio che, in un lampo, ha alzato un vero e proprio polverone.

Mamma e figlia, nella fotografia in questione, indossano un ciondolo che inneggia alla cannabis. Nello specifico, sfoggiano la famosa foglia della pianta/droga. Nel corso della conferenza stampa, neanche a dirlo, la Muti si è trovata a rispondere a numerose domande inerenti la polemica. L’attrice ha spiegato di essere a favore della cannabis legale e di non aver espresso alcun pensiero in merito ad un suo impiego medico. Ornella ha dichiarato:

«La cannabis legale è già legale e io quella spingo. Non spingo l’aspetto ludico della canna. Mi dispiace questa polemica, addirittura pensano che io giri per il backstage rollando canne. Mi rendo conto che i cambiamenti sono sempre spaventosi e difficili. Io mi curo omeopaticamente, è una mia scelta e non è vietata. Però ci sono persone molto più giuste per parlare in modo specifico di cosa può fare la canna terapeutica».

Ornella Muti difende la libertà di pensiero

Ornella ha proseguito la sua spiegazione, sottolineando di essere a favore della libertà di pensiero. Si è detta, inoltre, molto dispiaciuta di essere finita al centro di una polemica che, a suo dire, non aveva diritto di esistere.

«Io parlo di cannabis terapeutica. Credo sia così sciocco riferirsi alla canna. Credo che sia una voglia di distruggere tutto. Ognuno deve fare quello che si sente, però poter avere il diritto di dire io mi voglio curare così… Non faccio il reggie. Mi dispiace che venga confuso, tutto qua», ha dichiarato la Muti.

La co-conduttrice della prima serata di Sanremo 2022 ha proseguito raccontando un aneddoto personale e intimo: la malattia di sua madre. Ha più volte ribadito di non essere un medico, pertanto di non essere in grado di parlare di fatti specifici e terapeutici in merito alla cannabis.


ARGOMENTI: Festival di Sanremo