keyboard_arrow_up

Sanremo 2022, Massimo Ranieri in ansia: «Non lo so spiegare»

Pubblicato il 30 Gennaio 2022 alle 16:00

A distanza di tanti anni, Massimo Ranieri torna in gara al Festival di Sanremo 2022. Il cantante ha ammesso di provare molta «ansia».

Sanremo 2022, Massimo Ranieri in ansia: «Non lo so spiegare»

Massimo Ranieri è tra i 25 cantanti in gara al settantaduesimo Festival di Sanremo. Il cantante, dopo aver calcato diverse volte il palco dell’Ariston, torna ad esibirsi tra i Big e, per sua stessa ammissione, sta provando grande ansia.

Sanremo 2022: Massimo Ranieri è in ansia

Martedì 1 febbraio 2022 prende il via la settantaduesima edizione del Festival di Sanremo. Amadeus, scelto come direttore artistico e conduttore per il terzo anno consecutivo, ha selezionato 25 cantanti e altrettante canzoni che, a suo dire, meritano davvero il palco dell’Ariston. Tra gli artisti che vedremo esibirsi nella città dei fiori c’è anche il grandissimo Massimo Ranieri.

Il cantante napoletano ha partecipato diverse volte alla kermesse musicale, sia come ospite che come concorrente. Sono tanti anni, però, che non gareggia e l’ansia da prestazione si fa sentire. Intervistato dal settimanale TvMia ha ammesso che il teatro dell’Ariston, nonostante abbia una lunga carriera alle spalle, gli mette un po’ di agitazione.

Massimo, che nel 1988 ha vinto Sanremo con il brano Perdere l’amore, ha dichiarato: «Quel palcoscenico nessuno lo sa spiegare, ho sempre detto al pubblico dei miei spettacoli teatrali. Perché? Arrivi a Sanremo e inizi a balbettare, ti sale l’ansia, ti fai mille domande, ‘sentirò la musica’ ‘mi ricorderò le parole’». Ranieri, così come tanti altri colleghi, ha ammesso che il palco dell’Ariston dona a tutti una certa ansia e mai nessuno è riuscito a spiegare fino in fondo il motivo di tale agitazione.

Massimo Ranieri: cosa si aspetta da Sanremo 2022?

L’ultima volta che Massimo Ranieri ha partecipato a Sanremo in qualità di Big in gara era il 1988 e quell’anno, grazie al bellissimo brano Perdere l’amore, è riuscito ad arrivare primo. A distanza di 34 anni torna a calcare il palco dell’Ariston, ma le aspettative non sono quelle di un tempo. «Ci torno con maggiore consapevolezza e più libertà, perché non sono impegnato con il teatro come è accaduto in passato. E per questo sarà un’emozione unica», ha confessato l’artista napoletano.

Nella serata dedicata alle cover, Massimo omaggerà il conterraneo Pino Daniele, portando in scena il brano Anna verrà. Sarà affiancato da Nek, amico e collega. Per la gara, invece, ha scelto una canzone intitolata Lettera al di là del mare, che tratta il delicato tema dell’immigrazione. «È una canzone che tratta un tema universale, l’immigrazione. Un testo in cui credo moltissimo», ha ammesso Ranieri.


ARGOMENTI: Festival di Sanremo