keyboard_arrow_up

Sanremo 2021, Amadeus tuona sullo spot Liguria: «Battuta evitabile»

Pubblicato il 3 Marzo 2021 alle 16:00

Nel corso della seconda conferenza stampa di Sanremo 2021, Amadeus ha espresso il suo pensiero sullo spot della Regione Liguria: la frecciatina.

Sanremo 2021, Amadeus tuona sullo spot Liguria: «Battuta evitabile»

La prima serata del 71° Festival di Sanremo è andata in scena. Amadeus, nel corso della seconda conferenza stampa, avvenuta il 3 marzo su Raiplay, si è espresso sulla serata del debutto e non ha potuto fare a meno di parlare dello spot della Regione Liguria.

Amadeus sullo spot Regione Liguria

Tra le tante pubblicità andate in onda nel corso della prima serata del 71° Festival di Sanremo, c’è stata anche quella della Regione Liguria. La réclame vede Maurizio Lastrico nei panni di un prete, pronto per sposare una coppia.

La ’futura moglie’, interpretata dall’attrice Chiara Francini, discute con il suo principe azzurro davanti al prete: il motivo della diatriba è la località dove andare in viaggio di nozze.

Davanti a questo litigio ai piedi dell’altare, il sacerdote propone loro di trascorrere la luna di miele in Liguria: "Liguria di tutto, di più. Ma chi se ne accorge… Dopo la terza canzone a Sanremo dormono tutti".

Una battuta poco felice, che ha immediatamente infastidito Amadeus. Non a caso, appena tornato in diretta, il conduttore e direttore artistico di Sanremo 2021 ha tuonato: «Vorrei smentire i creativi. Dopo la terza canzone non si è ancora addormentato nessuno».

LEGGI ANCHE: Sanremo 2021, Francesca Michielin: «Ecco perché ho tagliato i capelli»

La replica di Amadeus in conferenza stampa

Oltre alla frecciatina lanciata in diretta alla Regione Liguria, Amadeus si è tolto qualche sassolino dalle scarpe anche durante la seconda conferenza stampa. Il conduttore, senza troppi peli sulla lingua, ha ammesso: "Era una battuta evitabile".

Ama ha sottolineato che il Festival di Sanremo è sempre stata una manifestazione molto importante per la Regione Liguria. Poi, ci ha tenuto a ribadire che la kermesse, non solo quest’anno ma fin dalla sua nascita, non ha mai fatto addormentare qualcuno dopo la terza esibizione.

Il conduttore di Sanremo 2021 è apparso molto infastidito dallo spot della Regione Liguria, ma ha preferito non commentare oltre la faccenda. Si è detto soddisfatto degli ascolti registrati nella prima puntata, soprattutto dell’aumento del target giovani (14-24 anni) tra i telespettatori.

Nella seconda serata del Festival la pubblicità della Regione andrà ancora in onda? Al momento non possiamo ancora saperlo, ma è probabile che non scompaia dal palinsesto.


ARGOMENTI: Festival di Sanremo