keyboard_arrow_up

Raffaella Carrà è morta a 78 anni: la notizia è inaspettata

Pubblicato il 5 Luglio 2021 alle 17:38

In molti non sapevano della sua malattia, ecco perchè la notizia lascia sorpresi praticamente tutti. E’ stata la regina della TV italiana per lungo tempo.

Raffaella Carrà è morta a 78 anni: la notizia è inaspettata

Una notizia triste ha toccato tutti gli italiani, generazioni di telespettatori che l’hanno seguita in televisione, nei suoi tantissimi programmi televisivi, che hanno fatto la storia della Rai. Raffaella Carrà, la nota ballerina, conduttrice e cantante si è spenta alle ore 16.20 di oggi, per le conseguenze di una malattia che aveva colpito la sua persona, pur sempre energica nonostante il passare degli anni.

Raffaella Carrà è morta: sua la decisione di non rendere nota la malattia

Sembra che proprio il suo carattere forte sia stato alla base della scelta di non divulgare la notizia dei suoi gravi problemi di salute al pubblico, in primis ai giornalisti. Una sorta di gesto di affetto verso le persone che l’hanno sempre seguita in televisione, nascondendo il grave male fino all’esito fatale. Circa le esequie presto saranno dati dettagli. Donna energica ma anche semplice: nelle sue ultime disposizioni, Raffaella Carrà ha chiesto una bara di legno grezzo e un’urna per le sue ceneri.

Raffaella Carrà: tante le tappe del successo televisivo

Raffaella Carrà nacque a Bologna il 18 giugno 1943 come Raffaella Maria Roberta Pelloni. La stima del pubblico arrivò subito per la ballerina e cantante, dopo il debutto in televisione in «Tempo di danza» (1961), al fianco di Lelio Luttazzi, e nella commedia musicale «Scaramouche» (1965), nel 1970 fu a Canzonissima, che ne sancì definitivamente la popolarità.

Tanti altri i programmi noti della prima showgirl del piccolo schermo in bianco e nero: tra essi, non possiamo non citare Fantastico, Domenica In e Pronto Raffaella.

Nel 1987 andò per un breve periodo a Canale 5, per poi ritornare in Rai nel 1991. Ebbe anche un’esperienza all’estero a Madrid, dove condusse il programma «Hola Raffaella» per la televisione spagnola. Di nuovo in Italia nel 1995, ottenne un nuovo grande successo con «Carramba! Che sorpresa» (1995-97 e 2002).