keyboard_arrow_up

Noi, la seconda stagione ci sarà? Parla lo sceneggiatore

Pubblicato il 11 Aprile 2022 alle 14:15

Lo sceneggiatore di Noi ha rilasciato un’intervista a Fanpage.it ed ha parlato di una possibile seconda stagione della serie tv.

Noi, la seconda stagione ci sarà? Parla lo sceneggiatore

Noi, il riadattamento italiano di This is us, è giunto all’epilogo della prima stagione che non è riuscita ad avere i risultati sperati. La serie, infatti, è stata seguita da una media di 3.5 milioni di telespettatori, numeri buoni, ma non certamente esaltanti. Tuttavia, visto che l’originale vanta ben 6 stagioni, tutti si chiedono se ci sarà il seguito. A parlare di questa eventualità è stato lo sceneggiatore Sandro Petraglia, il quale ha rilasciato un’intervista al portale Fanpage.it.

Noi: ci sarà una seconda stagione su Rai Uno?

La realizzazione della seconda stagione di Noi dipenderà da diversi fattori. Ad oggi, la Rai e Cattleya, la casa di produzione della serie, non hanno annunciato nulla in merito. Tuttavia, lo sceneggiatore Sandro Petraglia raggiunto da Fanpage.it ha parlato dell’eventualità di un secondo ciclo di episodi della fiction. Lo sceneggiatore ha detto che la loro idea è quella di andare avanti, in quanto nella prima stagione diverse storie non sono state chiuse, ma ovviamente la decisione spetterà alla Rai.

Petraglia ha proseguito dicendo che purtroppo gli ascolti non hanno premiato la serie, ma si augura che la Rai si renda conto di avere tra le mani un prodotto di grande qualità. Stando alle sue parole, dunque, la Rai ad oggi non sembra molto propensa a puntare su Noi, ma nel caso in cui decidesse di andare avanti, Petraglia saprebbe già su quali filoni narrativi intervenire.

Noi, Sandro Petraglia: «Se ci fanno andare avanti potremmo migliorare»

Sandro Petraglia, parlando della possibilità di realizzare la seconda stagione di Noi, ha detto che nella serie originale c’è una predominanza della guerra in Vietnam che ovviamente non tocca il nostro Paese e che, dunque, verranno praticati dei cambiamenti. Inoltre, ha riferito che in caso di una conferma della serie da parte della Rai, si lavorerà ad ottimizzare i salti temporali, in quanto, è possibile che sia stato difficile comprendere questo tipo di dinamica. Lo sceneggiatore ha poi parlato della difficoltà di realizzare un remake italiano di un prodotto così seguito come This Us.

Petraglia ha detto che la difficoltà maggiore è stata quella di riscriverla cercando di dare peso al linguaggio italiano evitando modi di dire americani. Poi ha spiegato che, secondo lui, chi ha avuto modo di vedere la serie originale si sia rifiutato di guardare la versione in italiano, certo che sarebbe stato peggiore. Anche se è probabile che una parte di quel pubblico l’abbia visto su RaiPlay e non è lo zoccolo duro della prima serata Rai.