keyboard_arrow_up

Maurizio Costanzo show: Sgarbi e Mughini si prendono a botte

Pubblicato il 5 Maggio 2022 alle 18:15

Il critico d’arte e l’opinionista hanno avuto una furibonda lite nel corso del programma di Maurizio Costanzo.

Maurizio Costanzo show: Sgarbi e Mughini si prendono a botte

La puntata del Maurizio Costanzo Show andata in onda ieri sera su Canale 5 in seconda serata è stata piuttosto movimentata visto che c’è stata una furibonda lite tra due degli invitati al talk show. Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, infatti, sono venuti addirittura alle mani a causa della divergenza di opinioni su Putin e su tutto quanto sta accadendo da qualche mese a questa parte.

Maurizio Costanzo Show: Albano parla del rapporto con Putin ed i toni si alzano

Ieri sera, mercoledì 4 maggio, è andata in onda una nuova puntata del Maurizio Costanzo Show ed i toni della conversazione tra gli ospiti, ad un certo punto, si sono alzati notevolmente. Il tutto ha preso il via nel momento in cui si è iniziato a parlare di Putin e del suo legame con Albano che era uno degli ospiti. Maurizio Costanzo ha chiesto al cantante quante volte avesse cantato per il leader russo e lui ha riposto che lo ha fatto cinque volte ed ha aggiunto che da qui a definirlo suo amico è un po’ tanto.

Albano ha poi continuando dicendo che Putin ama l’Italia più di alcuni italiani. A quel punto Bonolis ha risposto in modo sarcastico dicendo che si vede quanto la ama e Costanzo ha fatto eco chiedendo all’artista di dirlo al suo ministro che ha affermato che l’Italia è ostile. A quel punto, Albano nel tentativo di chiudere l’argomento, si è giustificando dicendo di aver sbagliato verbo e che voleva dire amava l’Italia.

Maurizio Costanzo Show: Sgarbi e Mughini si prendono a botte e spintoni

L’ultima risposta di Albano sembrava aver messo la parola fine sull’argomento ed invece non è stato così, in quanto, Mughini è intervenuto dicendo che certi argomenti meritano di essere messi da parte e trattati in un’occasione diversa. A quel punto, Sgarbi ha preso la parola ed urlando ha detto che è inammissibile che si vieti agli sportivi e agli artisti russi di partecipare alle manifestazioni sportive ed esibirsi in Italia. Mughini, subito dopo, si è detto d’accordo con questo, ma poi ha voluto puntualizzare la vicenda del direttore d’orchestra che lavorava a Milano e che si è rifiutato di pronunciarsi contro la guerra e ciò ha scatenato l’ira di Sgarbi.

Il critico d’arte urlando ha detto che non puoi essere obbligato a dirlo per poter lavorare e di fronte all’invito di Mughini di calmarsi si è infervorato ancor di più chiamandolo imbecille e dicendogli di stare zitto. A quel punto, l’opinionista si è alzato ed ha spinto il critico d’arte che è caduto a terra e si è ritrovato con un quadro in testa mentre Mughini continuava a gridare che l’avrebbe riempito di calci. Sgarbi, nonostante ciò, ha iniziato ad insultarlo a sua volta. A quel punto, Bonolis e Cruciani hanno cercato di riportare la situazione alla normalità evitando che i due potessero andare avanti per ancora molto tempo.


ARGOMENTI: Maurizio Costanzo