keyboard_arrow_up

La sposa, parla Serena Rossi: «Racconta la disperazione di tante famiglie»

Pubblicato il 16 Gennaio 2022 alle 15:40

Serena Rossi, protagonista della nuova fiction di Rai1 La sposa, ha sottolineato che la produzione «racconta la disperazione di tante famiglie».

La sposa, parla Serena Rossi: «Racconta la disperazione di tante famiglie»

Domenica 16 gennaio 2022 debutta su Rai1 la fiction La sposa (Qui le anticipazioni della prima puntata), con protagonista la bravissima Serena Rossi. L’attrice napoletana ha parlato della nuova produzione e ha ammesso che si è trovata a raccontare «la disperazione di tante famiglie» italiane.

La sposa: parla Serena Rossi

Serena Rossi è la protagonista della nuova fiction Rai intitolata La sposa. Composta da tre puntate e ambientata nell’Italia degli anni Sessanta, la produzione affronta un tema storico importante: i matrimoni per procura.

Molto diffuse nell’epoca di cui stiamo parlando, questo tipo di nozze vedeva due persone giurarsi amore eterno senza conoscersi. Anche se oggi può sembrare assurdo, un tempo era assai frequente contrarre un impegno coniugale con un estraneo.

E’ proprio questo spaccato di storia che intende raccontare La sposa. Intervistata da Tele Più, Serena ha parlato proprio del fenomeno dei matrimoni per procura: «Ne avevo sentito parlare. E’ stato interessante ripercorrere una pagina di storia del Paese. Tante famiglie hanno attraversato la disperazione e poi si sono rimboccate le maniche per conquistarsi un futuro».

Il rapporto con i colleghi de La sposa

Ne La sposa, Serena veste i panni di Maria, una donna che si sposa per procura e lascia la sua terra, la Calabria, per trasferirsi a vivere in Veneto. Pertanto, non si ritroverà a fare i conti solo con un uomo che non conosce, ma anche con una cultura completamente diversa da quella di origine.

La Rossi ha lavorato sul set con due colleghi uomini, Italo, interpretato da Giorgio Marchesi, e Antonio, il cui volto è quello di Mario Sgueglia. In merito ai due attori, Serena ha ammesso: «Con Giorgio avevamo la stessa coach di recitazione ed è scattato subito il feeling. Ci siamo messi a mangiare i pasticcini tutti e tre insieme. Mario all’inizio sembrava un po’ misterioso ma poi si è rivelato uno spasso».

Diversamente a quanto accade alla protagonista de La sposa, discriminata al Nord per la sua provenienza dal Sud Italia, Serena ha ammesso di non aver mai vissuto la sua stessa situazione. «Non mi è mai capitato. Essere napoletana per me è sempre stato un punto di forza», ha confessato l’interprete partenopea.