keyboard_arrow_up

L’Eredità, uscita infelice per Silvio alla Ghigliottina: ’Incaz...’ al confronto

Pubblicato il 14 Dicembre 2021 alle 21:15

Il campione Silvio commette una gaffe durante il confronto a tempo e Flavio Insinna lo richiama: alla Ghigliottina imbocca l’uscita sbagliata e non afferra la ’Spilla’.

L’Eredità, uscita infelice per Silvio alla Ghigliottina: ’Incaz...’ al confronto

L’Eredità non smette mai di fare colpo, anche nella puntata di martedì 14 dicembre si sono verificati dei fatti a dir poco salienti. A giocare con Flavio Insinna al tavolo della Ghigliottina è stato Silvio. Il campione, che già nella precedente puntata si era fatto notare creando un bel po’ di confusione ai giochi del Parolone, ha commesso una gaffe ed è stato richiamato ironicamente da Flavio Insinna!

L’Eredità, gaffe per Silvio e Flavio Insinna lo richiama: ’Che sta succedendo su Rai 1?’

Silvio, prima di raggiungere il traguardo della Ghigliottina ha rischiato di non accedere nemmeno al Triello. Il campione si è dovuto misurare con l’altra campionessa, Elena, al confronto a tempo. A mandarlo in confusione sono state più di una definizione tra cui ’nervo che dal gluteo arriva fino alla coscia’.

Silvio ci ha dovuto riflettere un po’ prima di trovare la parola giusta e il conduttore de L’Eredità ha provato a dargli qualche suggerimento dicendogli, dato che è un allenatore, ’Mister, mi tira...’. Quando al campione si è accesa la lampadina, si è ritrovato con meno secondi a disposizione rispetto all’avversaria.

Successivamente Silvio ha commesso una gaffe a causa di una sua esclamazione colorita, durante la definizione di ’Irragionevole’. Il campione ha detto solamente ’Incaz...’, venendo puntualmente interrotto da Flavio Insinna che ha chiesto che cosa stesse succedendo su Rai 1 e, in tono scherzoso, invitando i piccini ad uscire. Alla fine Silvio è riuscito a spuntarla ed Elena si è dovuta congedare dal game show.

Silvio vola in finale ma alla Ghigliottina sbaglia uscita e non azzecca la spilla

Poco prima di accedere al Triello, Silvio si è ritrovato ancora una volta a giocare al confronto con Filippo. Quindi si può dire che il campione ha sudato le fatidiche sette camice prima di accedere alla Ghigliottina. Prima di partire con il gioco finale, il campione si è lanciato in un discorso che gli è valso l’appellativo di ’mister tenerone’. In pratica ha detto che giocare alla Ghigliottina è come quando ha dovuto attendere sua moglie all’altare: ’Non vedi l’ora’. Peccato che non è riuscito a vincere, poiché ha accomunato la parola ’Uscita’ a ’Poirot - Microfono - Sicurezza - Cravatta - Kilt’. La parola giusta, dal valore di 10 mila euro in gettoni d’oro, era ’Spilla’.


ARGOMENTI: L’eredità