keyboard_arrow_up

L’Eredità, il nuovo campione Riccardo la paga Cara buttandosi su Asta

Pubblicato il 21 Novembre 2021 alle 21:41

A L’Eredità Ketty si lanca in spiegazioni culturali e Flavio Insinna commenta: «si scorderà tutto, ora si atteggia».

L’Eredità, il nuovo campione Riccardo la paga Cara buttandosi su Asta

Pioggia di emozioni e di simpatici siparietti nella puntata de L’Eredità del 21 novembre. A cercare la fortuna sono stati ben sette concorrenti ma solo tre di loro sono riusciti a raggiungere il Triello. Ketty, reduce da una serie di disfatte alla Ghigliottina, questa volta non è riuscita a superare la concorrenza ed ha ceduto il posto alla new entry Riccardo. Durante il Triello Ketty si è lanciata nelle sue solite spiegazioni culturali e Flavio Insinna ha colto l’occasione per farle un certo commento.

L’Eredità, Flavio Insinna a Ketty: ’Ora si atteggia’

Al Triello si sono affrontanti Gabriele, Ketty e Riccardo. Durante la domanda riguardante le ecfrasi, Ketty ha sfoggiato tutto il suo sapere e in tale circostanza c’è stato un simpatico siparietto. Nel dettaglio, Flavio Insinna, dopo aver ascoltato le spiegazioni della giovane campionessa, le ha detto che per il momento sa tutto perché deve sostenere la tesi ma una volta laureatasi si dimenticherà tutto.

"Sta per fare la tesi, non vi preoccupate. Dopo si scorderà tutto. Ora si atteggia!"(Flavio Insinna)

Al termine del Triello, ad aggiudicarsi le chiavi d’accesso alla Ghigliottina non è stata Ketty bensì il nuovo arrivato Riccardo.

L’Eredità, Riccardo sbaglia l’asta

Alla Ghigliottina, il napoletano Riccardo ha fatto del suo meglio per cercare di mantenere intatta la somma di 160 mila euro. Purtroppo, per il nuovo campione de L’Eredità, tale montepremi si è abbassato a 20 mila euro. Le parole presenti nel tabellone erano le seguenti:

  • Parigi
  • Vendere
  • Dalla
  • Persona
  • Mammina

Riccardo non ha atteso il convenzionale suono del gong e si è buttato subito su Asta, ammettendo di non essere del tutto sicuro della scelta adoperata. Il campione, infatti, non è riuscito a trovare un legame tra Asta e Mammina. Flavio Insinna ha dovuto svelare la busta con la parola giusta che era Cara. Mammina cara, ’Cara’ canzone di Lucio Dalla, ’Parigi o cara’ film del ’62, Vendere cara la pelle e una persona cara. Peccato per Riccardo, ma potrà ritentare nella prossima puntata.