keyboard_arrow_up

L’Eredità, Flavio Insinna acclama Laura Pausini: niente giustizia per Massimiliano

Pubblicato il 27 Maggio 2021 alle 22:03

Massimiliano torna a disputare la fase finale de L’Eredità ma sbaglia l’Esame e non ottiene ’Giustizia’

L’Eredità, Flavio Insinna acclama Laura Pausini: niente giustizia per Massimiliano

Niente brindisi per le professoresse Sara e Ginevra nella puntata de L’eredità andata in onda giovedì 27 maggio 2021. Ancora una volta ad accedere alla Ghigliottina è stato Massimiliano. Il campione del momento ha dovuto lottare contro un’accanita concorrenza pur di riuscire a superare tutte le fasi del gioco. Nel corso della suddetta puntata, Flavio Insinna ha approfittato di una domanda su Laura Pausini per ricordare e applaudire la cantante.

L’Eredità, esce di scena Irina

Non è riuscita a prolungare la sua permanenza, la campionessa Irina che nella puntata precedente era riuscita ad arrivare alla Ghigliottina. Il Triello della puntata di giovedì 27 maggio è stato tutto al maschile con i concorrenti Fabio e Paolo pronti a dare battaglia al campione Massimiliano.

Domanda dopo domanda, alla fine, solo uno è riuscito ad avanzare, approdando alla fase finale del game show condotto da Flavio Insinna. Proprio quest’ultimo, nel corso del Triello ha voluto fare una piccola considerazione su Laura Pausini. ’Piccola considerazione a parte. Al di là che non abbia vinto all’Oscar, ai David è stata straordinaria’ ha detto il conduttore applaudendo la cantante con tanto entusiasmo. Dopodiché il gioco è proseguito fino alla Ghigliottina.

Massimiliano torna alla Ghigliottina: ’bisognerebbe chiedere a lui’

Ad agguantare l’ambito pass per la fase finale del gioco L’Eredità è stato Massimiliano. L’agronomo è partito dal massimo montepremi possibile, ma dopo aver dimezzato per ben tre volte, da 250 mila euro è sceso a 31.250 euro in gettoni d’oro.

Le parole da accomunare con quella vincente erano ’Credere, Per tutti, Spada, Commissione e Collaboratore’. Trascorsi i fatidici sessanta secondi di tempo, il ’Gong’ ha costretto il campione del momento a scrivere sulla cartelletta i suoi resoconti. ’C’era un concorrente in queste serate, mi pare ci fosse un neuropsichiatra, bisognerebbe chiedere a lui cosa succede’ ha detto Massimiliano riferendosi al fatto che quando ci si siede al tavolo della Ghigliottina succede qualcosa di particolare.

Alla fine si è scoperto che il campione Massi è stato ispirato dalla parola ’Esame’. Dopo aver ascoltato le motivazioni che hanno portato il concorrente verso ’Esame’, Flavio Insinna ha svelato che in realtà la parola dal valore di 31.250 euro era ’Giustizia’! ’Giustizia Per tutti’ film di Al pacino del 1979, ’Credere nella giustizia’, uno dei simboli della giustizia è la Spada, ’Commissione di giustizia’ e ’Collaboratore di giustizia’. Insomma, anche stavolta Massimiliano ha dovuto incassare la sconfitta.


ARGOMENTI: L’eredità