keyboard_arrow_up

L’Eredità, debutto amaro per Irina: l’angelo porta via il montepremi

Pubblicato il 26 Maggio 2021 alle 21:16

Debutta con amarezza la new entry de L’Eredità Irina, che non indovina la parola giusta

L’Eredità, debutto amaro per Irina: l’angelo porta via il montepremi

La puntata de L’Eredità del 26 maggio 2021 ha portato una nuova ventata di novità. Dopo l’addio di Marta nella serata precedente, Flavio Insinna ha accolto nella grande famiglia del game show di Rai 1 una nuova campionessa: Irina. Quest’ultima, che di mestiere gestisce una profumeria, è stato un debutto amaro dato che le è sfumata la golosa possibilità di mettere in tasca 20 mila euro in gettoni d’oro.

L’Eredità, Flavio Insinna accoglie la new entry Irina

Massimiliano ha rischiato grosso. Il campione, che nelle ultime quattro serate è stata una presenza fissa alla Ghigliottina, ha rischiato di uscire di scena durante il confronto con Isabella. Massi, difatti, era andato sotto, ma poi è riuscito a ribaltare completamente la situazione. ’Il campione resiste, ma a fatica’ ha esclamato Insinna applaudendo l’uscente concorrente Isabella.

Al triello una dura battaglia

Irina, Paolo e il campione Massimiliano, questi tre concorrenti hanno preso parte al Triello al fine di conquistare l’ambito e unico posto alla Ghigliottina. Questa fase particolare del gioco è stata caratterizzata da una serie di difficili e curiose domande che hanno dato del filo da torcere ai tre concorrenti. Alla fine, ad uscire trionfale dalla battaglia è stata Irina.

Per Irina, la prima Ghigliottina

La nuova campionessa ha raggiunto il tavolo della Ghigliottina con il montepremi di 160 mila euro. La donna ha cercato di conservare intatta la cifra ma ha dimezzato subito e per ben tre volte portandosi alla somma di 20 mila euro. ’Figura, Blu, Cantare, Faccia e Messaggero’, queste erano le cinque parole da accostare con quella vincente.

Dopo un minuto di tempo per riflettere, la new entry ha ammesso che per la testa le sono frullate numerose parole come ’Brutta’ e ’Scozia’ ma alla fine si è affidata alla parola ’Doppia’. Purtroppo non era questa la parola che avrebbe consentito alla campionessa di festeggiare, ma era ’Angelo. Figura dell’angelo (nel pattinaggio), Faccia d’angelo, l’angelo/Messaggero, Cantare come un angelo, un angelo Blu (canzone). Ad Irina non resta altro che riprovarci giovedì 27 maggio.


ARGOMENTI: L’eredità