keyboard_arrow_up

Imma Tataranni-Sostituto procuratore, trama 2^ puntata 2 novembre: un caso complicato

Pubblicato il 1 Novembre 2021 alle 17:30

Imma Tataranni indagherà su un delitto avvenuto la notte di Halloween ed il caso sarà a dir poco complesso.

Imma Tataranni-Sostituto procuratore, trama 2^ puntata 2 novembre: un caso complicato

La seconda puntata di Imma Tataranni-Sostituto procuratore 2 andrà in onda domani 2 novembre su Rai Uno a partire dalle 21. 20 circa. Le anticipazioni riguardanti questa puntata intitolata Via del riscatto, rivelano che la Tataranni dovrà indagare su un caso di omicidio piuttosto complesso avvenuto la notte di Halloween nel Palazzo Sinagra. La donna, cercherà di risolvere il caso con l’aiuto del fidato Calogiuri e quando arriverà a scoprire l’identità dell’assassino, resterà molto amareggiata.

Imma Tataranni-Sostituto procuratore 2, trama 2 novembre: uno strano omicidio nella notte di Halloween

La sera di Halloween, Pietro determinato a realizzare il suo sogno di aprire un locale di jazz, per l’occasione porterà la moglie Imma a vedere l’edificio di famiglia dove vuole aprire la sua attività. I due, poi andranno a cena fuori e al termine della serata, mentre saranno intenti a rincasare, come rivelano le anticipazioni Imma Tataranni-Sostituto Procuratore 2 riguardanti la puntata in onda domani sera, sentiranno due colpi di pistola rimbombare nell’aria.

Qualche attimo dopo, una misteriosa donna spunterà da un vicolo vicino a Palazzo Sinagra. Il giorno dopo, si scoprirà che all’interno dell’edificio si è consumato un omicidio proprio la notte prima quando Imma e suo marito avevano sentito dei colpi di pistola.

Imma Tataranni-Sostituto procuratore 2, anticipazioni 2 novembre: Calogiuri distratto dalla storia con Jessica

Imma Tataranni venuta a conoscenza dell’omicidio consumatosi la notte di Halloween, inizierà ad indagare sul caso che si annuncerà subito molto complesso e per riuscire a risolverlo, dovrà destreggiarsi tra strane storie di fantasmi, ex amanti, ex amici e persino sedute spiritiche, pettegolezzi di paese e anziani misantropi. La procuratrice verrà aiutata dal fidato Calogiuri, il quale, nonostante sia un po’ distratto a causa della nascente relazione con Jessica, si impegnerà molto per giungere alla risoluzione del caso.

Imma, riuscirà a risolvere il caso, ma quando giungerà all’identità dell’assassino, verrà pervasa da un’invincibile senso di amarezza. Come se non bastasse, la donna dovrà fare fronte all’arresto di sua figlia Valentina, la quale sarà portata in caserma insieme al figlio di Vitali al termine di una manifestazione di protesta a cui i due prenderanno parte dopo aver iniziato una frequentazione.