keyboard_arrow_up

Il complotto contro l’America, anticipazioni 20 gennaio 2022

Pubblicato il 19 Gennaio 2022 alle 18:50

L’ascesa al poter di Lindbergh metterà la famiglia Levin alle strette.

Il complotto contro l’America, anticipazioni 20 gennaio 2022

Il complotto contro l’America, la miniserie con protagonista Wynona Rider torna su Rai Tre il 20 gennaio 2022 con una nuova puntata che vedrà al centro della scena la famiglia Levin. Questi ultimi, come rivelano le anticipazioni, saranno messi alle strette dalle politiche del nuovo presidente Lindbergh, il quale sposerà le idee antisemite che Hitler sta attuando in Europa. Inoltre, le tensioni tra il padre di Sandy e Bengelsdorf arriveranno ad un punto di non ritorno.

Il complotto contro l’America, trama 20 gennaio 2022: Lindberg diventa presidente e si schiera contro gli ebrei

Charles Lindbergh vincerà le elezioni contro Roosvelt e diventerà il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America. Da quel momento in poi, come rivelano le anticipazioni de Il complotto contro l’America riguardanti la puntata di giovedì 20 gennaio in prima serata, la vita della famiglia Levin e di tutta la comunità ebraica sarà stravolta.

Gli episodi di antisemitismo saranno sempre di più, mentre il Presidente stringerà un accordo di non belligeranza con Hitler. A quel punto, Bess sarà sempre più preoccupata e penserà di trasferirsi in Canada, ma suo marito non ne vorrà sapere.

Intanto, la storia d’amore tra Evelyn e Bengelsdorf andrà avanti e l’uomo inizierà a dirigere un programma governativo che ha come obiettivo quello di ricollocare i giovani ebrei in alcune famiglie di campagna, in modo tale da renderli «più americani». Tra tutti i giovani che vorrebbero partecipare al progetto ci sarà Sandy, il quale otterrà il permesso di partire dai suoi genitori, che inizialmente erano reticenti.

Il complotto contro l’America, spoiler 20 gennaio 2022: la famiglia Levin messa alle strette

Sandy, come detto, prenderà parte al progetto portato avanti da Bengelsdorf e quando terminerà l’esperienza in Kentucky e ritornerà a casa, la tensione tra il politico e suo padre arriverà alle stelle. I due, infatti, avranno un durissimo confronto.

Nel frattempo, Evelyn non darà ascolto al cognato ed insieme al suo compagno, prenderà parte ad una cena di stato in onore del Ministro degli Esteri e porterà con sé il ragazzo. Infine, Philip sarà sempre più provato e la morte della nonna, aggiunta ai continui disordini nel quartiere, lo getteranno in un profondo stato di frustrazione.