keyboard_arrow_up

Il Cacciatore 3, trama 3^ puntata 3 novembre: Saverio prova ad arrestare Provenzano

Pubblicato il 2 Novembre 2021 alle 19:30

Il procuratore antimafia cercherà di arrestare il boss Provenzano, ma le cose non andranno come avrebbe voluto.

Il Cacciatore 3, trama 3^ puntata 3 novembre: Saverio prova ad arrestare Provenzano

La terza puntata de Il Cacciatore 3 andrà in onda mercoledì 3 novembre su Rai 2 dalle ore 21:20 e vedrà il procuratore antimafia Saverio Barone impegnato su più fronti. Le anticipazioni relative ai due episodi che compongono la puntata ed intitolati rispettivamente Ciao Nemico e Aspetta, rivelano che l’uomo darà la caccia al narcotrafficante Pasquale Cuntrera e riuscirà a trovarlo. Poi, verrà a conoscenza del fatto che Provenzano verrà operato d’urgenza e proverà ad arrestarlo, ma non ci riuscirà.

Il Cacciatore 3, trama 3 novembre: Saverio sulle tracce di Cuntrera

Saverio sarà impegnato a trovare il narcotrafficante Pasquale Cuntrera e sarà aiutato dal fedele Nicola Calipari. I due, come rivelano le anticipazioni Il Cacciatore 3 inerenti la puntata in onda domani sera, scopriranno che il delinquente si trova a Fuengirola, un paese al sud della Spagna dove andranno immediatamente. Il procuratore, dopo diverso tempo, assaporerà la libertà che non aveva in Sicilia mentre a Palermo, Davide aiuterà Pietro a cercare il candidato giusto alle elezioni comunali guadagnandosi così la stima del boss.

Più tardi Saverio e Nicola riusciranno a trovare Cuntrera e Barone prima di tornare in Italia, passerà una serata romantica con una sconosciuta spagnola. In procura, intanto, Paola interrogherà Fabrizio e scoprirà che «il Biondo» è ricoverato all’ospedale San Giovanni di Palermo.

Il Cacciatore 3, anticipazioni 3 novembre: Barone prova ad arrestare Provenzano, ma fallisce

Saverio Barone, dopo aver ricevuto la preziosa informazione dalla collega, si recherà con la squadra all’ospedale San Giovanni per sorvegliarlo e poco dopo, grazie ad un intercettazione, scopriranno che Bernardo Provenzano, il capo di Cosa Nostra, sta per essere operato d’urgenza. Il procuratore, capirà subito che si tratta di una perfetta occasione per compiere l’arresto del secolo, ma anche per Aglieri potrebbe essere un momento importante. Con il boss fuori dai giochi, infatti, sarebbe lui il capo indiscusso della criminalità organizzata.

Inoltre, rappresenterà un’occasione importante anche per Davide che sarà concentrato sul suo matrimonio con Sonia alla quale dovrebbe rinunciare per diventare il numero due di Aglieri. Tuttavia, l’arresto di Provenzano, si rivelerà un vero e proprio fiasco finendo per vanificare gli sforzi della squadra guidata da Barone e le speranze degli altri boss.