keyboard_arrow_up

Famiglia Tenco contro Barbara Palombelli: «Affermazioni lesive»

Pubblicato il 8 Marzo 2021 alle 15:14

Dopo il monologo di Barbara Palombelli al Festival di Sanremo, la famiglia di Luigi Tenco ha scritto una lettera aperta in cui si scaglia contro la giornalista: le parole.

Famiglia Tenco contro Barbara Palombelli: «Affermazioni lesive»

La famiglia di Luigi Tenco non ha apprezzato per niente il monologo fatto da Barbara Palombelli al 71° Festival di Sanremo. Le accuse che vengono mosse alla giornalista e conduttrice sono molto chiare: il contenuto della missiva.

Famiglia Tenco contro Barbara Palombelli

Nel corso della sua partecipazione a Sanremo 2021, Barbara Palombelli ha portato in scena un monologo dedicato alle donne. Le sua parole non hanno entusiasmato la maggioranza dei telespettatori, tra cui c’è anche la famiglia di Luigi Tenco.

La conduttrice e giornalista, infatti, ha riservato un pensiero anche al grande cantante scomparso proprio a Sanremo nel 1967. Nello specifico, Barbara ha dichiarato:

"Noi ragazzi negli anni ’60 cercavamo le emozioni. Pensate che Luigi Tenco, giocando con una pistola, proprio qui ha trovato la morte. Chiesi a Gino Paoli, molti anni dopo, cosa accadde veramente qui a Sanremo quell’anno. E mi disse: ‘Noi non avevamo le droghe, ci dovevamo caricare di emozioni e allora camminavamo sui cornicioni, guidavamo a fari spenti e io ho una pallottola nel cuore. Anch’io giocavo con le pistole come Luigi’. Ringrazio Gino e un grandissimo abbraccio a Luigi".

Queste parole hanno provocato l’indignazione della famiglia Tenco, che ha pubblicato sui social una lunga lettera aperta rivolta proprio alla Palombelli. L’accusa è chiara: le sue parole hanno infangato la memoria del cantante.

La lettera della famiglia Tenco

La missiva della famiglia di Luigi Tenco è ricca di amarezza e sottolinea che la Palombelli ha contribuito a diffondere «notizie false», banalizzando una morte e dando adito ad un «chiacchiericcio pregno di ignoranza».

«Ha diffuso notizie improbabili sulla vita di Luigi Tenco. Quindi, portati a vedere un’altra volta un programma che non ci entusiasma proprio perché rappresenta una manifestazione i cui rumors giornalistici pilotati del 1967 non si fecero scrupoli a relegare l’umanità di Luigi Tenco nell’ingiusta etichetta del ragazzo depresso, condizionando persino le sue numerose opere musicali per diversi decenni, con profonda amarezza abbiamo constatato quanto ancora perduri un certo tipo di superficialità giornalistica».

La famiglia Tenco non ama il Festival di Sanremo e sottolinea che la stampa, fin dalla morte di Luigi, ha contribuito a diffondere notizie non veritiere. A distanza di tanti anni dalla morte del cantante, sul palco dell’Ariston è tornata una donna che ha riportato in scena un racconto «infamante».

Le accuse a Barbara Palombelli

La lettera dalla famiglia Tenco prosegue con accuse specifiche rivolte proprio alla Palombelli. Si legge:

"Le Sue parole, passando per il racconto diseducativo di una Sua bravata adolescenziale, sono risultate come una forzatura per arrivare a parlare in modo inopportuno di Luigi Tenco: «Pensate che Luigi Tenco proprio qui (al Festival) giocando con una pistola ha trovato la morte».(...) Questo chiacchiericcio, pregno di ignoranza sull’argomento da una parte e di incoerenza dall’altra parte, non rende merito alla categoria dei giornalisti a cui apparterrebbe e nemmeno al servizio televisivo pubblico che ha deciso di farLa esibire su Rai1, ma soprattutto non può essere considerato un criterio onesto alla base di affermazioni lesive come quelle che ha fatto nel Suo show del 5 marzo davanti a milioni di telespettatori dove, oltre a diffondere notizie false, ha banalizzato un fatto grave come quello che accadde a Luigi Tenco".

La missiva termina con un rifiuto: la famiglia Tenco rimanda al mittente l’abbraccio che Barbara, all’interno del suo monologo, ha rivolto a Luigi. Questo slancio d’affetto è giudicato «strumentale e irrispettoso dei valori umani ed artistici» del cantautore.

Al momento, la Palombelli non ha replicato alla lettera. Nel frattempo, i fan di Tenco si sono schierati dalla parte della famiglia e sposano appieno il loro sfogo.


ARGOMENTI: Festival di Sanremo