keyboard_arrow_up

Chiara Ferragni, retroscena sul vaccino della nonna di Fedez: lo sfogo

Pubblicato il 2 Aprile 2021 alle 16:32

Chiara Ferragni, attraverso il suo profilo Instagram, ha raccontato un retroscena sul vaccino della nonna di Fedez: lo sfogo dell’imprenditrice digitale.

Chiara Ferragni, retroscena sul vaccino della nonna di Fedez: lo sfogo

Chiara Ferragni è una furia e ha ragione ad esserlo. L’imprenditrice digitale, attraverso il suo profilo Instagram, ha condiviso uno sfogo rivolto a coloro che si occupano di gestire la campagna vaccinale. La nonna di Fedez, stando al suo racconto, è stata chiamata dalla Asl solo perché parente di personaggi famosi e influenti.

Chiara Ferragni: retroscena sul vaccino della nonna

La nonna di Fedez, la simpatica signora Luciana presente su Instagram con un suo profilo, è una dei tantissimi anziani che ha visto rimandare più volte il suo appuntamento per il vaccino.

Sia Chiara Ferragni che Fedez hanno denunciato l’accaduto via social e, dopo qualche giorno dal loro appello, la signora Luciana è stata chiamata dalla Asl della Regione Lombardia.

E’ proprio a questa chiamata che è legata la rabbia dell’imprenditrice digitale. Attraverso il suo profilo Instagram, Chiara ha pubblicato un lungo sfogo, denunciando un favoritismo che molti altri nasconderebbero.

«Oggi la nonna di Fedez farà il vaccino e sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini di ieri, un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo ’Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il suo vaccino’», ha scritto la Ferragni.

Lo sfogo di Chiara, tra accuse e appelli

Lo sfogo di Chiara è molto lungo e tira giustamente in ballo i politici. Non solo, la moglie di Fedez chiede a Mario Draghi di fare qualcosa perché tutti gli anziani e le persone più fragili hanno diritto al vaccino.

«Se ieri ero arrabbiata, ora lo sono ancora di più pensando che nonna Luciana, che aveva il diritto di vaccinarsi da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica», ha scritto la mamma di Leone e Vittoria.

Chiara ha raccontato di essere stata contattata da tantissime persone in difficoltà: qualcuno ha perso il lavoro, altri persone care, altri ancora non sanno più cosa mangiare. La soluzione, a suo parere, sarebbero i vaccini, ma l’Italia cosa fa? In un anno non è riuscita ad assicurarsi le dosi del farmaco ’salva vita’.

«Questo appello lo faccio a Mario Draghi, persona che stimo e alla quale va il mio supporto e comprensione perché non posso nemmeno immaginare quanto è incasinata la situazione che ha ereditato (…) Basta chiacchiere! Bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare perché la gente è stanca! Vogliamo tornare ad essere orgogliosi di essere lombardi, italiani, europei. Perché oggi non siamo più certi di poterlo essere», ha concluso Chiara.

Mario Draghi accoglierà l’appello della Ferragni? Di certo la sua denuncia farà molto rumore e ne sentiremo parlare per molto, molto tempo.


ARGOMENTI: Fedez