keyboard_arrow_up

C’è posta per te: Anna ottiene il perdono del padre

Pubblicato il 6 Febbraio 2021 alle 23:58

Anna ha chiamato C’è posta per te per chiedere perdono al padre per essersi innamorata di un uomo che ha la sua stessa età.

C’è posta per te: Anna ottiene il perdono del padre

Nell’ultima puntata di C’è posta per te è andata in scena la storia di Anna, una ragazza che si è innamorata di un uomo che ha la stessa età del padre. Per questo motivo, il genitore non vuole più vederla da due anni.

C’è posta per te: la storia di Anna

La protagonista di una delle storie di C’è posta per te del 6 febbraio 2021 è Anna. La ragazza aveva un ottimo rapporto con suo padre Giovanni, ma quando lei si è innamorata di un uomo più grande di lei di 27 anni tutto è cambiato.

Anna ha raccontato che prima di incontrare l’attuale compagno ha avuto un’altra relazione con un ragazzo più grande di lei di 8 anni. Anche in questa occasione, suo papà non ha reagito nel migliore dei modi. Non a caso, quando l’ha scoperta l’ha picchiata. "Lì è caduto il mio eroe", ha ammesso. Per i 4 anni successivi, pur vivendo sotto lo stesso tetto, non si sono rivolti parola.

Poi, Giovanni, di mestiere camionista, ha avuto un incidente e sono tornati a parlarsi. Tutto sembrava andare per il meglio, fino a quando Anna non ha incontrato l’attuale compagno. Il legame con il genitore si è incrinato di nuovo e la ragazza ha deciso di andarsene di casa.

Anna ottiene il perdono del papà

Anna ha raccontato di un padre padrone, che non consente né alla madre e né tantomeno alla sorella di avere rapporti con lei. Loro si sentono e si vedono comunque, ma tutto avviene di nascosto. Giovanni, come se non bastasse, ha smesso di parlare anche con i nonni perché hanno accettato la relazione della nipote.

Il padre di Anna è convinto di aver ragione, ma sorride alle frecciatine che gli lancia Maria De Filippi. Il quadro familiare che viene fuori da questo racconto è un tantino allarmante, almeno questo è quanto hanno pensato i telespettatori.

Non a caso, su Twitter si leggono valanghe di cinguettii che suonano così: "Questo padre padrone che continua a ridersela mi irrita" oppure "La moglie del tizio mortificata" o ancora "Ma siamo sicuri di star a guardare una puntata del 2021? A occhio e croce io direi replica del 1960".

Maria De Filippi, con la santa pazienza che da sempre la contraddistingue, è riuscita a fare aprire la busta. Ad un solo patto però: Anna ha dovuto chiedere scusa a suo padre Giovanni.


ARGOMENTI: C’è posta per te