keyboard_arrow_up

Damiano David dei Maneskin: bufera social per il suo tatuaggio “blasfemo”

Pubblicato il 24 Gennaio 2018 alle 15:24

da Serena Di Battista

Bufera social per Damiano David: il leader dei Maneskin, una giovanissima e trasgressiva band romana, torna a far parlare di sé con il suo nuovo tatuaggio “blasfemo”.

Damiano David dei Maneskin: bufera social per il suo tatuaggio “blasfemo”

Damiano David, giovanissimo ed eccentrico frontman dei Maneskin, torna a far (s)parlare di sé. Il diciannovenne romano leader della band arrivata seconda a X-Factor, caratterizzata da uno stile provocatorio e affatto low-profile, ha infatti pubblicato qualche giorno fa sul suo profilo Instagram la foto del suo nuovo tatuaggio, scatenando una bufera social.

Di cosa si tratta? A una prima osservazione sembra che Damiano David abbia scelto l’immagine in bianco e nero di Gesù Cristo, incoronato di spine, che stringe tra le mani un cuore sacro. Il tatuaggio si trova sulla coscia sinistra del cantante.

La mia visione @annatwiggytattooist grazie❤

Un post condiviso da Damiano David/Måneskin (@ykaaar) in data:

Tutto qui lo scandalo? Non proprio. Infatti, se si guarda meglio, si può vedere che il Cristo tatuato sulla coscia del cantante riporta i suoi tratti del viso, con tanto di trucco intorno agli occhi, anelli, e smalto nero sulle unghie.

Damiano David: bufera social per il suo tatuaggio "blasfemo"

Già poche ore dopo aver pubblicato lo scatto su Instagram il profilo dell’esuberante frontman si è riempito di migliaia di commenti, non tutti positivi, e tra le accuse più pesanti, anche quella di blasfemia.

Damiano David si è difeso tramite una Insta-story in cui ha dichiarato che non era sua intenzione essere offensivo, sottolineando anche la libertà di espressione e l’educazione nel farlo, nel rispetto di tutti.

Damiano David come John Lennon?

Il tatuaggio di Damiano David e le reazioni che ha scatenato ricordano vagamente e in scala decisamente più ridotta un episodio che ha scosso l’opinione pubblica mondiale nel 1966, quando un giovane John Lennon dichiarò durante un’intervista “Noi ora siamo più popolari di Gesù”. In quel “noi” includeva una delle band che hanno fatto la storia del rock’n’roll: i Beatles.

Di sicuro il cantante romano ha ancora molta strada da fare, e se vorrà diventare una leggenda della musica gli occorrerà molto più di un tatuaggio provocatorio. Nel frattempo Damiano David continua a far parlare di sé non solo per il suo talento, ma anche per la sua sfrontatezza e quell’atteggiamento da rockstar che affascina e indigna al tempo stesso i comuni mortali.

Restando in tema "religioso", sembra comunque che i suoi fan gli abbiano già concesso il perdono e siano tornati a venerarlo.


ARGOMENTI: X Factor