keyboard_arrow_up

Chi è Luca Tommassini? Vita e carriera del nuovo direttore artistico di Amici

Pubblicato il 19 Febbraio 2018 alle 12:17

da Serena Di Battista

Chi è Luca Tommassini? Vita e carriera del talentuoso coreografo che sarà il nuovo direttore artistico di Amici.

Chi è Luca Tommassini? Vita e carriera del nuovo direttore artistico di Amici

Chi è Luca Tommassini? Non si parla che di lui in queste ore, a seguito della notizia ufficiale, comunicata in studio in diretta sabato 17 gennaio da Maria De Filippi, secondo la quale sarebbe lui il nuovo direttore artistico della fase serale di Amici.

Coreografo di fama internazionale, direttore artistico di X Factor, ballerino, regista, di sicuro un uomo di talento. Ma chi è Luca Tommassini? Nasce a Roma nel 1970 e si rivela un enfant prodige del mondo dello spettacolo. La mamma gli trasmette la passione per la danza, che diventa la sua ragione di vita.

Il suo incredibile talento lo porta a vincere una borsa di studio e a studiare e ballare a New York e Los Angeles; partecipa allo show Star Search International e vince come miglior ballerino del talent.

La sua inarrestabile energia gli permette di calcare palchi celebri, ma lo vediamo anche sul grande schermo: grazie alle sue doti interpretative recita in diverse produzioni hollywoodiane, per esempio resta celebre la scena del tango ballato con Madonna nel film Evita. Ottiene anche ruoli in film come Lord of Illusions, Hot Shots con Valeria Golino e Sister Act 2 con Whoopi Goldberg.

Nel 2008 firma il musical Hair come coreografo insieme a David Parsons. Lavora come direttore artistico per MTV, come coreografo per importanti show musicali come Stasera pago io e X Factor, e come giudice del talent show Dance Dance Dance.
Collabora con artisti internazionali e nazionali, del calibro di Prince, Eminem, Johnny Depp, Fiorello, Emma e Raffaella Carrà.

Sky Arte nel 2017 gli dedica un biopic Luca Tommassini: I’m a dreamer.

Un talento senza pari: ma chi è Luca Tommassini nella vita privata?

Un’infanzia non serena quella del coreografo più chiacchierato del momento: un padre violento e una situazione economica instabile. Da ragazzo, durante un tour mondiale con Withney Houston, vive un’esperienza molto forte con le droghe.


La racconta così a Vanity Fair: “Non sono mai andato oltre la coca o l’ecstasy, ma quasi tutte le persone che erano in tour – e tante sono morte – si facevano di crack. Io ero lì quando Withney ha iniziato a frequentare Bobby Brown e iniziato la sua dipendenza. Dopo un po’ ho mollato tutto per prendermi cura di me.

Il resto della sua vita lo ha raccontato nel suo libro, Fattore T (Mondadori).