keyboard_arrow_up

Flavio Insinna al posto di Fabrizio Frizzi: la sua confessione

Pubblicato il 31 Luglio 2018 alle 13:18

da Marco Tarantino

Flavio Insinna al posto di Fabrizio Frizzi: la sua confessione

Flavio Insinna prenderà il posto di Fabrizio Frizzi, è arrivata l’ufficialità e le prime parole anche del nuovo conduttore della trasmissione di Rai 1 con un aneddoto su quanto successo con la richiesta da parte della direzione della televisione di stato della sua candidatura.

La notizia è diventata ufficiale ed ha scatenato forse anche troppe polemiche: ma Flavio Insinna ha voluto parlare direttamente di quanto successo, della sostituzione dell’ex indimenticabile conduttore Frizzi, morto neanche un anno fa.

Quali sono state le dichiarazioni di Insinna a calmare gli animi bollenti dei fan del programma l’Eredità? Andiamole a scoprire insieme.

Flavio Insinna al posto di Fabrizio Frizzi le sue parole

Flavio Insinna si è raccontato a Mio svelando il dietro le quinte della richiesta della Rai di prendere il posto ufficialmente di Frizzi alla conduzione de l’Eredità.

Questo quanto dichiarato dal presentatore Rai: "Fabrizio non è sostituibile, non posso fare questo miracolo”. I due oltre che colleghi infatti erano anche grandi amici, come ha rivelato Insinna che ha poi continuato: “Se mi chiedono se riuscirò a non farlo rimpiangere rispondo certo che no. Posso però cercare di essere bravo, e per farlo ho la fortuna di lavorare con una meravigliosa squadra di amici. Come mi è arrivata l’offerta? Ho ricevuto la telefonata. La mattina dopo mi sono incontrato con il direttore generale e il direttore di Raiuno Angelo Teodoli. Mi ha chiesto, La vuoi fare L’Eredità? A bruciapelo, mi hanno fatto questa offerta. Sono rimasto in silenzio, evidentemente per un tempo troppo lungo perché i direttori si sono guardati e mi hanno chiesto Ma che non ti va? No, gli ho detto, mi sto riprendendo".

Insomma ora toccherà a Flavio Insinna prendere l’eredità pesante di Fabrizio Frizzi, un conduttore storico Rai ed anche un suo grande amico scomparso prematuramente. Non resta che augurargli buona fortuna!


ARGOMENTI: L’eredità