keyboard_arrow_up

Chi era Novello Novelli? Spalla di Francesco Nuti in molte pellicole

Pubblicato il 11 Gennaio 2018 alle 10:07

da Chiara Ridolfi

Novello Novelli si è spento all’età di 87 anni, è stato uno dei volti celebri del cinema italiano. Ecco chi era Novelli e a quali film ha preso parte nella sua carriera.

Chi era Novello Novelli? Spalla di Francesco Nuti in molte pellicole

Chi era Novello Novelli? Si è spento all’età di 87 anni l’attore e impresario teatrale nato a Poggibonsi, in provincia di Siena il 2 marzo del 1930. Il mondo del cinema e del teatro è stato da sempre il suo mondo, a cui si è avvicinato sin da piccolo.
La sua prima parte come attore in un film arriva nel 1981, quando insieme ad Alessandro Benvenuti recita in Ad Ovest di Paperino.

Novelli diventa così uno degli attori preferiti di Francesco Nuti che lo porta a recitare in tutti i suoi film: Madonna che silenzio c’è stasera; Io, Chiara e lo Scuro; Son contento, ancora diretto da Ponzi (1983); Casablanca, Casablanca; Tutta colpa del paradiso (1985) e Stregati (1986).
Ma non solo Nuti ama particolarmente le doti artistiche di Novelli, dal momento che anche recita con alcuni dei principali cominci toscani.

Athina Cenci, Alessandro Haber, Leonardo Pieraccioni, Massimo Ceccherini e Alessandro Pac sono solo alcuni dei nomi con cui Novello Novelli ha collaborato nel corso del tempo.
Diventa uno dei soci fondatori di Fondazione dei Maledetti Toscani e rimane per tutta la sua carriera sempre legato alla comicità toscana e alla sua terra.

Una delle ultime apparizioni di Novelli avviene in una serie tv I Cesaroni, dove prende parte ad alcune scene nel 2006. Con la sua scomparsa sono tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo che lo ricordano e lo ringraziano per il suo lavoro e la sua professionalità.

Tra questi vi sono anche Pieraccioni e Carlo Conti che dai propri account social salutano la scomparsa dell’amico e collega.

Ciao Novello . Amico delle nostre “festa in casa” al Manila e in tanti altri locali toscani

Un post condiviso da Carlo Conti (@carlocontirai) in data: