keyboard_arrow_up

Chi è Motta, ospite di E Poi C’è Cattelan il 27 febbraio

Pubblicato il 27 Febbraio 2018 alle 19:45

da Livio Ghilardi

Ecco chi è Motta, il cantautore toscano ospite a E Poi C’è Cattelan il 27 febbraio. Ha esordito come solista con l’album La Fine Dei Vent’Anni, ha vinto al Premio Tenco ed è legato sentimentalmente a Carolina Crescentini.

Chi è Motta, ospite di E Poi C’è Cattelan il 27 febbraio

Chi è Motta? È l’ospite della puntata di E Poi C’è Cattelan del 27 febbraio, in onda su SkyUno alle 23.20 dopo i 4 ristoranti di Alessandro Borghese.
Per chi non conoscesse la scena musicale indipendente italiana, il nome Motta potrebbe far pensare più a dei dolciumi natalizi. Invece, in questo momento è uno degli artisti indie più in voga in Italia, capace di entrare nella Viral 50 nazionale di Spotify e di raggiungere un pubblico sempre più nutrito, nonché un consenso della critica praticamente unanime.
Ora, un’ulteriore consacrazione come ospite di Alessandro Cattelan a #EPCC, dove eseguirà per la prima volta dal vivo il suo nuovo singolo, Ed è quasi come essere felice , che anticipa l’uscita del suo prossimo disco.

Chi è Motta, ospite di E Poi C’è Cattelan del 27 febbraio?

Francesco Motta è un cantautore e polistrumentista toscano. Nato a Pisa da genitori livornesi il 10 ottobre 1986, l’artista comincia a suonare a 20 anni nella band Criminal Jokers, di cui è fondatore, paroliere, cantante e batterista.
Dopo un album cantato in inglese intitolato This Was Supposed To Be The Future, la band di Francesco pubblica nel 2012 Bestie, disco cantato in italiano e che già lasciava intravedere le buone qualità dell’artista toscano.

Trasferitosi a Roma per seguire i corsi di composizione per film al Centro Sperimentale di Cinematografia, Francesco decide di lasciarsi alle spalle l’esperienza con i Criminal Jokers e di intraprendere la carriera solista, affiancato dal produttore Riccardo Sinigallia. La fine dei vent’anni è il suo debutto come Motta e lancia l’artista toscano tra i più importanti nel panorama indipendente italiano, al pari di Calcutta, Thegiornalisti, Coez, Gazzelle e altri.

Il successo dell’album e dei brani Del tempo che passa la felicità, La fine dei vent’anni, Sei bella davvero, Prima o poi ci passerà hanno aperto a Motta anche le porte del Premio Tenco: il 20 settembre 2016 il cantautore toscano vince il premio per la migliore opera prima, con ampio distacco sugli altri nominati. Di pari passo, si è aggiudicato anche il premio PIMI Speciale 2016 del MEI come artista indipendente italiano.

Chi è Motta: curiosità dell’ospite di E Poi C’è Cattelan del 27 febbraio

Da alcuni mesi, Motta è legato sentimentalmente all’attrice Carolina Crescentini, in questo periodo nelle sale con il film A casa tutti bene di Gabriele Muccino.
Dopo un momento in cui sembravano solo voci di corridoio, la conferma della notizia è arrivata tramite i canali social dei due, che hanno postato più foto insieme.

Talvolta in camicia ❤️

Un post condiviso da Motta (@mottasonoio) in data:


ARGOMENTI: Alessandro Cattelan