keyboard_arrow_up

Chi è Marco Anastasio? Età, fidanzata, carriera del vincitore di X-Factor 2018

Pubblicato il 14 Dicembre 2018 alle 09:50

da Ilaria Roncone

Chi è Marco Anastasio, concorrente nel gruppo Under uomini X-Factor 2018? Vediamo insieme età, carriera, fidanzata e tutto ciò che finora si sa sul giovane che ha conquistato quattro sì da parte dei giudici e il pubblico.

Chi è Marco Anastasio? Età, fidanzata, carriera del vincitore di X-Factor 2018

Vediamo insieme chi è Marco Anastasio, il vincitore di X-Factor 2018: età, fidanzata e carriera cominciando a raccontarlo dal suo nome. Marco Anastasio, infatti, ha fatto coincidere la scelta di partecipare alla dodicesima edizione di S-Factor con un’altra importante decisione. Il giovane, per l’occasione, ha deciso di cambiare il suo nome d’arte (Nasta) per tornare alle origini, al suo cognome. Da cosa deriva questa decisione? Il giovane ha voluto chiarire: “Anastasio è il mio cognome, ed io vorrei essere semplicemente me stesso. La sincerità paga e io francamente non ho voglia di costruirmi un personaggio. Nasta era figo, Anastasio sono io”.

Già questo dice tanto di Marco Anastasio, che ha stupito tutti con la grande carica emotiva e la presenza scenica molto forte con cui ha conquistato più di una standing ovation da parte del pubblico in studio, quattro appassionati si da parte dei giudici all’inizio del percorso e l’ascesa fino alla vittoria. Che cosa hanno visto in lui i giudici di X-Factor 2018? Sicuramente una grande passione per la musica, di cui ha fatto un lavoro, e la forte esigenza di esprimere se stesso attraverso la sua voce. A colpire, poi, sono le doti di scrittura di Anastasio, che gli hanno già fatto guadagnare il soprannome di “poeta”: il suo lessico ricercato e la scrittura per immagini davvero unica nel suo genere ha attirato l’attenzione e le lodi di molti. Marco Anastasio è ciò che vediamo: semplice, non ama né ricerca look particolari.

Marco Anastasio: chi è? Età, carriera, fidanzata

Marco Anastasio è nato nel 1997 (21 anni) e viene da Meta di Sorrento. Lì Anastasio vive con la sua famiglia e si è diplomato all’Istituto Agrario di Portici. La tradizione di famiglia lo vorrebbe avvocato: il nonno e il papà, infatti, sono entrambi avvocati civilisti e lo zio (fratello del padre) è avvocato penalista presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere.
Anastasio viene da un paesino, ma non ha mai vissuto questa provenienza come un limite, anzi! Proprio l’”isolamento” in adolescenza gli ha dato la possibilità di sviluppare ed esprimere questo suo strabiliante e raro talento artistico, dovuto alle molte e variegate influenze musicali che sono state sue sin da piccolo. Anastasio ha anche fatto lezioni di canto. Come si definisce lui? Un tipo molto pigro. Ed essere pigro non lo considera un suo difetto, bensì un pregio di cui andare fiero.
In molti lo conoscevano, prima di X Factor 2018, per il suo canale Youtube col quale ha potuto far amare il suo stile e raggiungere parecchie visualizzazioni e condivisioni. Tra i suoi video più cliccati c’è sicuramente una versione di Generale di Francesco De Gregori che ha già riscosso parecchio successo.
Cosa sappiamo della vita privata di Anastasio? Non molto, se non quello che che si può dedurre dal sui profilo Instagram, da lui utilizzato in maniera molto ironica. Grazie ai social possiamo provare a spiare la sua vita dietro le quinte, e pare che - almeno per ora - il ventunenne sia single.

Visualizza questo post su Instagram

Mamma, pare che sono ai Live. #xf12

Un post condiviso da Marco Anastasio (@anastasio_quello) in data:

Marco Anastasio e la commozione dei giudici

Marco Anastasio si era già fatto notare qualche mese prima della partecipazione a X-Factor per una canzone dedicata a Maurizio Sarri, l’ex allenatore del Napoli, la squadra di Anastasio. Il rap del giovane era diventato tanto virale che gli ha permesso di conoscere colui a cui la canzone era dedicata, ricevendo anche una sigaretta autografata da parte di Sarri e tutto il suo apprezzamento.
Cos’hanno detto di lui all’inizio del suo percorso i giudici? Il suo inedito “La fine del mondo” ha spiazzato tutti e ottenuto un consenso unanime presso la giuria. Fedez, a lui musicalmente più vicino, si è espresso così: “Sei una vera e propria penna. Incastri le rime molto bene, fai cose che a me piacciono un sacco. Non ho mai trovato una persona che scrive così a X Factor”.
A confermare le impressioni più che positive della giuria sono arrivate anche le parole di Asia Argento: “Questa tua esigenza di raccontare, con queste immagini visionarie pazzesche, è commovente”.

L’inedito di Anastasio vincitore X-Factor 2018: testo e video

L’inedito portato a X-Factor 2018 dal vincitore Anastasio si intitola “La Fine del Mondo” ed è stato presentato ai giudici fin dai casting, riscuotendo già un grande successo per le parole del testo, definite "potenti" dai giudici.

Vediamo il testo de “La Fine del Mondo”:

Aspetta… non sono pronto ancora,
guarda ho ancora l’etichetta, non so andare in bicicletta o fare i cento all’ora
Mai corso una maratona, superato ostacoli,
non ho mai visto il Napoli di Maradona

Ho le licenze scadute da un pezzo
Quella poetica da rinnovare o levare di mezzo
Abbatto la clessidra orizzontale per fermare il tempo
a patto che smettiate di soffiare per cambiare il vento

E il freddo che avanza, l’anima sintetica, l’estetica dell’ansia
E se oggi potessi cambiare il mondo lo farei domani.

Non mi rompete il cazzo con ‘sta fretta di decidersi, lasciatemi, non fatemi alzare dal letto
Scendetemi di dosso con ’sta fretta di decidersi voi, voi non fatemi alzare dal letto.

Ma voi davvero volete le cose semplici?
Inflazionarvi le emozioni con i pezzi sempre identici? Beh…

Io sono stanco delle cose normali,
io non ho tempo per le cose normali.

E di certo non mi alzo dal letto per cose normali Tu non mi credi? Io vengo a romperti i pensieri,
ti toglierò l’ossigeno e la terra sotto i piedi.
Io vengo a romperti i pensieri.

Io mando giu l’arsenico, non lascio manco più le goccioline
xanax come noccioline e pare da rimpicciolire.
E sogno un mondo che finisca degnamente
Che esploda, non che si spenga lentamente.

Io sogno i led e i riflettori alla Cappella Sistina
Sogno un impianto con bassi pazzeschi.
Sogno una folla che salta all’unisono fino a spaccare i marmi, fino a crepare gli affreschi

Sogno il giudizio universale sgretolarsi e cadere in coriandoli
sopra una folla danzante di vandali.
Li vedo al rallenty, miliardi di vite
Mentre guido il meteorite sto puntando lì.

Io sogno i led e i riflettori alla Cappella Sistina
Sogno un impianto con bassi pazzeschi.
Sogno una folla che salta all’unisono fino a spaccare i marmi, fino a crepare gli affreschi.

Sogno il giudizio universale sgretolarsi e cadere in coriandoli
sopra una folla danzante di vandali.
Li vedo al rallenty, miliardi di vite
Mentre guido il meteorite sto puntando lì


ARGOMENTI: X Factor