keyboard_arrow_up

Sette giorni per non morire: trama del film in onda stasera su Rai 2

Pubblicato il 28 Agosto 2019 alle 09:30

da Ilaria Roncone

Stasera su Rai 2 va in onda il thriller Sette giorni per non morire. Vediamo insieme la trama.

Sette giorni per non morire: trama del film in onda stasera su Rai 2

Stasera in tv su Rai 2 va in onda il film del 2017 Sette Giorni per non morire diretto da Roland Suso Richter. Del cast fanno parte come protagoniste Stephanie Stappenbeck e Katharina Shüttler. Vediamo insieme la trama della pellicola, che andrà in onda in prima serata a partire dalle 21.20 sul secondo canale della televisione pubblica. Nel cast compaiono, oltre alle protagoniste Katharina Shüttler e Stefanie Stappenbeck, gli attori: Markus Mittermeier; Henning Baum; Josefine Preuβ; Steve Windolf; Christian Kuchenbuch; Anton Pampushnyy; Frank-Leo Schöder; Sesede Terziyan; Jef Bayonne; Klara Behrendt; Katharina Behrens; Luise Schnittert; Freya Kreutzka.
Vediamo di seguito la trama, che racconta qualcosa ma rimane comunque piena di suspance e di non detti che spingono lo spettatore a volerne sapere di più per capire come andranno le cose.

Sette giorni per non morire: trama

La protagonista della pellicola è Sybille, la quale si sveglia con un coltello insanguinato tra le mani in una stanza. Vicino a lei trova il marito Michael, ormai privo di vita, brutalmente assassinato. La donna non ricorda assolutamente nulla di quello che è stato ma capisce subito che la polizia incriminerà lei, considerata la situazione, considerato anche che avrebbe avuto tutte le regioni di questo mondo per commettere un gesto simile.
Sybille e Michael, prima dell’accaduto, erano un coppia solida sia nella vita privata che nel lavoro, con lui avvocato affermato e molto popolare e lei con una carriera ben avviata nel mondo della ristorazione.
Tornando in quel letto, Sybille sa di non essere un’assassina ma, per poterlo provare, deve trovare il vero colpevole. Sybille, nel panico, accoglie la polizia raccontando la propria versione dei fatti; viene fuori che Michael era assente da un anno e mezzo, ormai, in seguito al sospetto da parte delle autorità che fosse scappato via con 20 milioni di euro rubati dai fondi di alcuni clienti. Questa tesi è alimentata dal fatto che l’avvocato ha lasciato la moglie incinta da sola senza dare alcuna spiegazione. In seguito a questo avvenimento Sybille ha perso il suo bambino e tutti i suoi averi, compresa la casa.Per tutte queste ragioni è facile puntare il dito e designarla come colpevole.
La donna dovrà indagare con i commissari Tanja e Rainer che le staranno col fiato sul collo ma avrà ad aiutarla la sua amica Gabi e del marito Ullrick, ex collega della vittima. Tassello dopo tassello la donna ritroverà la memoria perduta e capirà di trovarsi in gravissimo pericolo.