keyboard_arrow_up

Non mentire: anticipazioni prima puntata della fiction con Alessandro Preziosi

Pubblicato il 14 Febbraio 2019 alle 09:39

da Ilaria Roncone

Non mentire, la fiction thriller psicologico adattamento di una serie angloamericana, approda su Canale 5 domenica 17 febbraio. Vediamo le anticipazioni.

Non mentire: anticipazioni prima puntata della fiction con Alessandro Preziosi

Non mentire arriva su Canale 5 in prima serata domenica 17 febbraio. Diretto da Gianluca Maria Tavernelli, il thriller psicologico vede come protagonisti Alessandro Preziosi e Greta Scarano. Si tratta di un adattamento della serie Liar ed è ambientato a Torino. Cosa duccede se un celebre e stimato chirurgo, padre di famiglia, viene denunciato per stupro? Non ci sono prove, solo le testimonianze dei due personaggi coinvolti a confronto. La storia racconta di come due vite possano essere sconvolte da un fatto del genere e quanto sia difficile ricostruire la verità in sei puntate, per un totale di tre appuntamenti a partire da domenica 17 febbraio. Vediamo le anticipazioni della prima puntata di Non mentire.

Non mentire: anticipazioni puntata domenica 17 febbraio

Laura, interpretata da Greta Scarano, lavora come insegnante in un liceo di Torino ed è molto amata dai suoi alunni. Ha appena interrotto una lunga relazione con Tommaso quando Andrea, a cui presta il volto Alessandro Preziosi, padre di uno dei suoi studenti, le chiede di uscire. La donna, pur non sentendosi ancora pronta a rimettersi in gioco, è lusingata dall’invito: Andrea è simpatico, affascinante e stimato nel suo ambiente lavorativo (fa il chirurgo). Secondo Caterina, sorella di Greta e collega di Andrea, lui è uno degli uomini più ambiti dell’intero ospedale.
I due escono e passano una piacevole serata, fatta di attrazione reciproca e complicità. Agli occhi di chiunque questo appuntamento sembrerebbe perfetto, non fosse che nessuno dei due immagina quanto quella serata cambierà la loro vita e quali terribili conseguenze avrà non solo su di loro, ma su tutti quelli che li circondano.
La mattina dopo l’incontro vediamo Luca confessare al suo amico Nicola che spera di rivedere presto la giovane donna mentre Laura si risveglia, confusa e frastornata, visibilmente stordita e sotto shock. Da subito Laura confessa alla sorella di essere stata violentata e poco dopo denuncia Andrea per stupro. Niente prove, solo due testimonianze a confronto.
Il chirurgo, dal canto suo, non nega che nella notte ci sia stata una relazione ma parla di rapporto consensuale. Entrambe le parti coinvolte sembrano assolutamente in buona fede e scosse. Il compito di capire la verità spetta alla polizia, che ha il volto di Roberto e Vanessa, i due agenti che cercheranno di scoprire tutto senza avere prove.
Laura, sentendosi vittima e impotente, denuncia ciò che è successo anche sui social, esponendo Andrea alla gogna pubblica: chiunque, così, si sente in diritto di avere un’opinione su quanto accaduto, dalla scuola all’ospedale.
Da un lato c’è Laura, che vuole combattere l’orrore e la vergogna di ciò che le è accaduto dimostrando di dire la verità, dall’altro c’è Andrea, che vuole mantenere la sua reputazione intatta dimostrando di essere quello che tutti hanno sempre visto in lui: un uomo onesto e corretto, assolutamente incapace di fare male a qualcuno.
Non mancheranno intrecci con la storia principale, come la relazione segreta tra Caterina, sorella di Laura, e l’ex ragazzo di quest’ultima, che di mestiere fa il poliziotto.