keyboard_arrow_up

Il giudice meschino: trama e anticipazioni prima puntata 30 maggio

Pubblicato il 30 Maggio 2019 alle 09:49

da Ilaria Roncone

Stasera in tv la prima puntata de il giudice meschino, la nuova fiction targata Rai che nasce come una miniserie nel 2014. Vediamo dettagli, trama e anticipazioni.

Il giudice meschino: trama e anticipazioni prima puntata 30 maggio

Il giudice meschino torna in tv su Rai 1 dopo cinque anni: nel 2014, infatti, le due puntate della miniserie sono già andate in onda il 3 e 4 marzo. L’adattamento televisivo basato sul romanzo Il giudice meschino di Mimmo Gangemi, quindi, torna in replica nella serata italiana. Vediamo trama e anticipazioni di questa mini fiction che vede come protagonista Luca Zingaretti, meglio noto al grande pubblico come volto del Commissario Montalbano, e tra gli attori del cast altri grandi nomi come Luisa Ranieri, che interpreta l’amante del protagonista, Andrea Tidona, Domenico Centamore e Roberto D’Alessandro.

Il giudice meschino: trama e anticipazioni prima puntata

Alberto Lenzi è Pubblico Ministero presso la procura di Reggio Calabria e la reputazione che si è conquistato, nel tempo, è negativa: insolente e molto pigro, sembra che non abbia voglia di lavorare e questo lo pensano tutti quanti. Il suo tempo l’uomo lo trascorre godendo di altri aspetti che considera più piacevoli nella vita. Lenzi è stato sposato ma il matrimonio è giunto a una separazione; dalla relazione è nato Enrico, che ora ha otto anni, e per il bambino il PM non prova nessun particolare sentimento paterno, arrivando a percepirlo addirittura come un peso. Lenzi ha una relazione clandestina con Marina, maresciallo dei carabinieri che lavora insieme a lui.
Questa esistenza, apparentemente futile e vuota, viene all’improvviso sconvolta dalla morte di un suo collega e amico molto caro, un magistrato che viene assassinato durante un agguato. Il nome della vittima è Giorgio Maremmi e, a partire da quel momento, la vita di Lenzi non è più la stessa. Da quel momento l’uomo si butta nel lavoro anima e corpo pur di risolvere il vaso che, in un primo momento, sembra di facile soluzione ma che è molto più complesso di quanto l’apparenza lasci intendere.
Poche ore prima di essere ucciso il magistrato si era pronunciato contro Francesco Manto, membro della ‘ndrangheta locale, che appena dopo essere stato condannato esprime pubblicamente una minaccia di morte. Chi sarà il mandante? Probabilmente Antonio, fratello latitante da anni di Francesco Manti e che potrebbe davvero compiere un omicidio.
Stasera in tv su Rai 1 va in onda quindi il primo dei due episodi che, se non foste disponibili per vedere la diretta, potrete comunque recuperare sull’apposita piattafroma di streaming di tutti i contenuti trasmessi nel palinsesto Rai, ovvero Rai Play.