keyboard_arrow_up

I’m dying up here: anticipazioni 14 febbraio

Pubblicato il 14 Febbraio 2018 alle 15:57

da Alessia Lei

I’m dying up here,anticipazioni 14 febbraio: mentre Eddie affronta Cassie, Goldie dovrà vedersela con il suo rivale.
Stasera in onda l’ottava puntata, in prima tv su Sky Atlantic.

I’m dying up here: anticipazioni 14 febbraio

I’m dying up here: anticipazioni 14 febbraio, la puntata andrà in onda in prima tv assoluta su Sky Atlantic.

La serie è ambientata nella Los Angeles degli anni ’70 e ci narra le vicissitudini, i sogni e le difficoltà di un gruppo di comici che cerca di sfondare nel mondo dello spettacolo. Infatti uno dei produttori non poteva non essere Jim Carrey, uno degli attori più famosi proprio del cinema comico americano.

Le anticipazioni (14 febbraio) di I’m dying up here riguardano il nuovo episodio, ovvero l’ottavo della stagione, titolo originale "The Unbelievable Power of Believing".

I’m dying up here: anticipazioni 14 febbraio/episodio 8

Leggiamo quindi insieme la trama dell’episodio 8 di I’m dying up here: anticipazioni 14 febbraio.

Nella puntata di questa sera vediamo Maggie che, per incoraggiare Ron a superare gli ultimi eventi, gli regala un libro sul pensiero positivo.
Eddie invece cerca di capire come si sta evolvendo il suo rapporto con Cassie che, prima lascia intendere di voler rimanere solo amici, mentre poi gli da un consiglio che si rivelerà fatale.

Sully invece inizia a preoccuparsi perché non è più sicuro di riuscire a mantenere la famiglia con il solo lavoro di venditore. Durante il battesimo del figlio, la pressione è così tanta che decide di andare via senza dare alcuna spiegazione.

Nel frattempo, Goldie continua a voler sostenere Cassie nella scrittura del suo spettacolo, ma scopre che Barton Royce sta aiutando King Theodore a rimettersi in sesto. Invece Adam alla fine decide di affrontare Goldie per quanto riguarda la sua futura carriera e poi chiede aiuto a Royce.

Nelle puntate precedenti di I’m dying up here

Dopo aver parlato del nuovo episodio di I’m dying up here (anticipazioni 14 febbraio), vediamo dove eravamo rimasti nelle puntate precedenti.

Ron vuole continuare ad esibirsi con successo agli Alcolisti Anonimi, perché preferisce ricevere il maggior numero di applausi in un porto sicuro.
Più tardi, nel locale di Goldie avviene un’aggressione ai danni del nuovo usciere. Il predecessore, Lovis, non ha digerito il fatto che gli sia stato soffiato il posto. L’occasione però permette a Ron di fare un passo avanti: Goldie infatti decide di affidargli l’incarico di gestire gli ingressi dei clienti.

Edgar intanto convince Ralph a lasciare che lo accompagni in un altro Stato per una vacanza. Durante il viaggio però, i due vengono tuttavia fermati da un agente e Edgar commette l’errore di fuggire lungo il deserto alla richiesta di documenti.
Ralph e Edgar vengono quindi arrestati per il gesto impulsivo del comico, andato nel panico poiché era possesso di un basso quantitativo di marijuana.

Goldie si lascia invece convincere a partecipare ad un party dell’alta società organizzato da Marty Dansak per sostenere l’uomo con cui ha una relazione.
Al club intanto, Cassie continua ad avere dei problemi con i colleghi uomini e con i loro continui tentativi di sminuire il suo lavoro, mentre Ron vive il suo grande momento esibendosi per la prima volta sul palco.
Più tardi quest’ultimo decide di sfruttare il palco degli Alcolisti Anonimi per raccontare il vero motivo della propria presenza nel gruppo.

Alla fine,dopo una lite con una transgender, Bill ottiene la conferma che Nick ha ripreso a farsi di eroina, per via di un ascesso al braccio. Eddie invece cerca di convincere, senza successo, Cassie a trasformare la loro amicizia in una relazione sentimentale.